Scienze

Troppo poco sonno? Il cervello si spegne mentre sei sveglio

Non è detto che tu sia completamente sveglio!

Hai fatto le ore piccole? Rischi distrazioni ed errori perché sembri sveglio, ma in realtà, qualche neurone intanto si schiaccia un pisolino per riprendere le forze.

“La separazione tra lo stato di veglia e quello di sonno non è così netta”

Neuroni “offline” - La carenza di sonno non fa bene, e questo lo sappiamo tutti. Sei svogliato, poco produttivo e ti succede, come è capitato a me ieri, di andare in palestra e dimenticare a casa la borsa. Anche se tutto sembra funzionare e sei apparentemente sveglio, i ricercatori dell'Università di Madison nel Wisconsin (Stati Uniti) hanno scoperto che qualche neurone allo stremo delle forze potrebbe andare “off-line” e farti perdere colpi. Meno dormi e più neuroni si “spengono” aumentando il rischio di pericolose défaillance.

Tra sonno e veglia - La scoperta è interessante perché fino a ieri gli scienziati erano convinti che gli effetti della carenza di sonno si ripercuotesse sull’intero cervello e non sui singoli neuroni. Chiara Cirelli - professore di psichiatria alla Scuola di medicina e salute pubblica dell'ateneo americano e co-autrice dello studio sui ratti, pubblicato su Nature insieme al collega Giulio Tonon - spiega che non si tratta di sonno vero e proprio, o di “colpi” di sonno, perché in questi casi tutti i neuroni vanno a dormire. L’esperimento condotto sui roditori ha mostrato che non esiste una netta separazione tra sonno e veglia. Prima di crollare tra le braccia di Morfeo, qualche neurone si addormenta, nonostante l'elettroencefalogramma continui a mostrare che il soggetto è sveglio e attivo. (pp)Silvia Ponzio

29 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us