Ti va un gelato che si vede al buio? È a base di meduse

Un "inventore di cibo" inglese dichiara di aver realizzato il primo gelato fluorescente, usando le proteine di alcuni organismi marini. Un cono costa però 200 euro!

gelato
Il gelato fluorescente, dalla pagina Facebook di LickMeImDelicious. |

Vi piacciono i gelati dal gusto stravagante? Il gelato proposto dalla britannica LickMeI’mDelicious (letteralmente, leccami sono delizioso) fa al caso vostro: è fluorescente. Brilla nel buio come le lancette di un orologio, basta leccarlo con un certo vigore.

Per realizzarlo si usano speciali proteine, quelle responsabili della bioluminescenza di plancton e meduse. Da queste ’azienda deriva la componente proteica del gelato. Alcuni microorganismi acquatici, infatti, in certe condizioni e se scossi insieme all'acqua di mare, emettono una luminescenza giallo-verde.

Caro cono
Ricrearla nel gelato, però, è un processo costoso: secondo quanto dichiara Charlie Harry Francis, l’inventore del prodotto, un cono da una pallina costa… circa 200 euro. La questione ora è come produrlo abbassando il prezzo. Per farlo l’azienda starebbe lavorando con ricercatori cinesi per sintetizzare le proteine responsabili della bioluminescenza.

Fa male?
In Gran Bretagna, dopo l’annuncio fatto sul Facebook della società, qualcuno si chiede se ci siano rischi per la salute nel mangiare proteine da medusa. Lo stesso Francis dà una risposta non troppo rassicurante: «L’ho provato io stesso più e più volte. E non sono ancora diventato fosforescente da nessuna parte». Se dunque non avete soldi da buttar via o temete effetti collaterali, non vi rimane che alimentare la vostra fame di gusti "esotici" con il “puffo” (che si ottiene con lo stesso colorante usato nella nostra camminata sull’acqua) o con il naturalissimo “al Crudo di Parma” realizzato con l’azoto liquido.

Su gelati, meduse e bioluminescenza potrebbero interessarti
Perché ci piacciono tanto patatine e gelati?

 

Hiramatsu Tsuneaki: l'uomo che dipinge con le lucciole
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

Brividi in gelatina: arrivano le meduse
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

11 novembre 2013 | Carlo Dagradi