Scienze

Tegra all’inseguimento dell’iPad

Arriva sul mercato il vero rivale dell'iPad.

Dopo che alcuni validi antagonisti sono usciti dai giochi prima ancora di arrivare sul mercato, si affaccia all’orizzonte una vero competitor pronto a dar battaglia all’iPad.

“Chi ha avuto moto di provarlo dice che lo schermo 3D è spattacolare!”

Tegra all’attacco – È ancora un prototipo ma Tegra 2, prodotto dalla taiwanese Foxconn con la tecnologia grafica di Nvidia, promette bene. È un tablet con uno schermo da 8,9 pollici multi touch (con risoluzione 1024 x 600 pixel), poco più piccolo di quello dell’iPad (9,7”) ma con un formato video in 16:9 anziché il criticatissimo 4:3 del tablet di Apple. Il sistema operativo è Android di Google, rigorosamente nella versione 2.1 perché supporta il multi-touch.

Schermo 3D - Ed è proprio in occasione della conferenza Google I/O, tenutasi il 19 e il 20 maggio scorso a San Francisco, che il prototipo di Nvidia ha fatto la sua comparsa ufficiale. Chi ha avuto modo di provarlo, come i ragazzi di Engadget è rimasto impressionato dall’effetto a tre dimensioni di un gioco di calcio in 3D.

In attesa del nome ufficiale – Va detto che Tegra 2, in realtà, è solo un nome provvisorio, ossia quello del chip Nvidia che lo “alimenta” graficamente. L’azienda di Santa Clara non ha ancora comunicato le specifiche ufficiali, ma Engadget rivela che sarà dotato di un processore ARM Cortex 9 da 1 GHz, 1 GB di memoria Ram, a cui si aggiungono una webcam frontale, microfono, jack audio, due porte Usb e un lettore di schede di memoria microSD. C’è il WiFi, ma non si sa nulla di una possibile connessione 3G. Anche se qualcuno ha visto una misterioso alloggiamento per Sim nella parte superiore. Non ci resta che aspettare aggiornamenti.

22 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us