Scienze

Supervulcani: i Campi Flegrei

I Campi Flegrei sotto osservazione: uno studio sulle condizioni di pressione della caldera e sulle emissioni delle solfatare.

Uno studio realizzato dall'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) evidenzia l'esistenza di un limite di pressione del magma durante l'ascesa verso la crosta, raggiunto il quale un vulcano, ritenuto dormiente, può risvegliarsi ed evolvere verso una condizione di criticità o di pericolo.

Lo studio, pubblicato su Nature, aveva come obiettivo quello di analizzare i processi che avvengono all'interno di vulcani quiescenti, per capire che cosa può riportarli in una condizione di possibile attività eruttiva. Lo studio si è concentrato sulla caldera dei Campi Flegrei.

La ricostruzione geologica dell'area e le principale eruzioni. © INGV

Spiega Giovanni Chiodini, dirigente di ricerca dell'INGV e tra i responsabili della ricerca: «Una delle cause che possono portare al risveglio di un vulcano quiescente è la risalita di magma dal profondo della crosta verso la superficie. Risalendo, il materiale perde pressione e questo porta al rilascio dei gas incorporati al suo interno. Abbiamo scoperto che esiste un valore preciso di pressione attorno al quale ogni tipo di magma incrementa notevolmente la quantità di gas e liquidi rilasciati».

Le conseguenze sono importanti. I liquidi, in particolare l'acqua rilasciata allo stato di vapore ad alta temperatura, vengono iniettati nelle rocce al di sopra della camera magmatica. Questo fa sì che le rocce tra il magma e la superficie si indeboliscano perdendo resistenza meccanica.

Dalla solfatara di Pozzuoli escono da alcuni anni gas e vapori che non erano presenti nelle emissioni precedenti agli anni Duemila.

Si vengono così a creare due situazioni estremamente importanti: da un lato, la perdita di liquidi e gas rende il magma più viscoso (e, all’atto dell’eruzione, più pericoloso), dall'altro, l'iniezione di vapori nelle rocce le rende meno resistenti alla pressione del magma.

Continua Chiodini: «Il possibile avvicinarsi del magma flegreo alle condizioni di pressione critica potrebbe spiegare le recenti deformazioni del suolo attorno ai Campi Flegrei, così come l'aumento del numero di terremoti e la crescita delle specie gassose più sensibili a incrementi di temperatura rilevate nelle fumarole della solfatara di Pozzuoli».

Una ricostruzione dell'INGV sulle conseguenze di una possibile eruzione dei Campi Flegrei. © INGV

Dal 2005 i Campi Flegrei sono infatti in sollevamento, fatto che ha portato nel 2012 a decretare una variazione dello stato di attività da “verde” (che sta a significare quiete), a “giallo”, che significa attenzione scientifica.

Tutto questo, secondo il ricercatore, richiede un'attenta analisi e continue interpretazioni delle future variazioni dei segnali chimici e fisici attorno al vulcano e sarebbe auspicabile una ulteriore intensificazione dell'attività di ricerca. Al momento non ci sarebbero indizi di un eruzione imminente, ma va anche sottolineato che nel passato le eruzioni dei Campi Flegrei sono state particolarmente violente e hanno sempre interessato grandi aree.

27 dicembre 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us