Scienze

Successo per il car sharing con l’iPhone

In Usa l'app per car sharing va alla grande!

Se ti serve un’automobile e sei negli Stati Uniti non è certo un problema: ci sono migliaia di compagnie pronte a darti le chiavi di un’automobile per poche decine di dollari al giorno. Ma da un paio di anni puoi pure condividerla, via iPhone, a prezzi irrisori.

“In Usa un’applicazione per iPhone ha così successo da danneggiare la ricca industria del noleggio di automobili”

Auto in tasca? – Il servizio in questione si chiama Zipcar e viene fornito da una società specializzata nel car sharing che, dopo aver siglato accordi con Apple per rendere disponibile ad ogni possessore di melafonino un’automobile, ha aumentato velocemente il proprio business.

Successo americano - Il servizio Zipcar ha una decina di anni di attività alle spalle e ha macinato un mare di successi: in numerose metropoli americane è diventato tanto popolare da fare una spietata concorrenza alle numerose e floride società di noleggio. Infatti il servizio permette di pagare il vero consumo dell’auto, anche solo per brevi spostamenti e tempi ridotti, come il noleggio per un’ora. Il successo è dovuto ai prezzi concorrenziali: dieci dollari l’ora, contro dai 30 agli 80 dollari giornalieri per i servizi di una canonica compagnia di noleggio.

Merito dell’iPhone – L’avvento del mondo mobile e degli smartphone ha permesso all’azienda di modificare il proprio business, includendo nuovi clienti e cavalcando l’onda del successo del melafonino. L’applicazione per il telefono di Cupertino esiste già da due anni e ora la versione mobile del car sharing è disponibile pure per Android. Circa 400.000 persone hanno scaricato l’app per cercare la macchina disponibile più vicina a dove si trovano. Il successo del servizio mobile per telefonino ha fatto sì che la compagnia, presente in USA, in Canada e in Gran Bretagna, si diffondese in circa 55 città e 225 campus universitari.

I segreti di Apple. Guarda la gallery!

12 novembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us