Scienze

Stonati per mancanza di materia

Chi non ha orecchio per la musica ha meno materia in una zona del cervello. Almeno secondo una ricerca condotta da alcuni scienziati del Montreal Neurological Institute in Canada.

Stonati per mancanza di materia
Chi non ha orecchio per la musica ha meno materia in una zona del cervello. Almeno secondo una ricerca condotta da alcuni scienziati del Montreal Neurological Institute in Canada.

Cantanti provetti o stonati? Solo questione di cervello.

Quando vi capita di prendere in mano un microfono per fare il karaoke, gli amici, anche quelli più cari, si dileguano? Mentre cantate sotto la doccia vostro marito (o vostra moglie) si mette i tappi nelle orecchie? È chiaro: non avete orecchio per la musica. Ma in realtà le orecchie non c’entrano, probabilmente è tutta colpa del cervello.

Meno materia più stecche
Secondo alcuni studi condotti in Canada al Montreal Neurological Institute, essere stonati o meno è una questione di materia cerebrale. Con la risonanza magnetica per immagini ((MRI), infatti, alcuni neurologi hanno osservato il cervello di persone completamente a-musicali e di altre con un senso normale della musica. Si sono accorti così che in una zona del cervello, denominata giro inferiore frontale destro, i canterini hanno più materia bianca degli stonati.

Comunicazioni difficili
La materia bianca è responsabile della trasmissione delle informazioni nel cervello e la sua mancanza - suggeriscono gli scienziati - potrebbe rendere più difficile la comunicazione nell’emisfero destro del cervello e di conseguenza più difficoltosa la comprensione vera e propria della musica, tanto da non riuscire a riprodurla “fedelmente”. Una lacuna che secondo Krista Hyde, che ha guidato la ricerca, potrebbe essere genetica.

Stonati per sempre?
Ma allora non c’è speranza per chi è stonato di poter imparare a cantare? Secondo Hyde la percezione della musica è uguale per tutti (anche perché non sono stati osservate diversità nella corteccia uditiva durante l’ascolto) e quindi un prolungato esercizio di ascolto della musica potrebbe far crescere la materia bianca, aumentando la musicalità nei soggetti senza (o con poco) orecchio musicale.

(Notizia aggiornata al 28 settembre 2006)

28 settembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us