Focus

Al via NEEMO: Luca Parmitano negli abissi

Dalle altezze della ISS alle profondità abissali: per due settimane AstroLuca sarà il capitano (di) NEEMO. Direttamente dal suo "diario di bordo" il racconto di come è iniziata la missione oceanica della Nasa.

casa
Luca Parmitano e Norishige Kanai valutano la loro "casa" per due settimane. | Serena Aunon/Nasa

È iniziata con un tuffo nelle acque di fronte a Key Largo, in Florida, la missione sottomarina NEEMO 20, con Luca Parmitano nei panni di capitano.

 

Il 20 luglio, AstroLuca ha raggiunto, con i tre compagni di spedizione (l'astronauta della Nasa Serena Aunon, l'astronauta dell'Agenzia spaziale giapponese Norishige Kanai e l'ingegnere della Nasa Dave Coan) il laboratorio sommerso Aquarius, la versione abissale e in scala ridotta della ISS.

 

Una cernia gigante atlantica dà il benvenuto ad AstroLuca. | Serena Aunon/Nasa

Prove generali. Qui, a 19 metri di profondità, l'equipaggio rimarrà per due settimane, per compiere una serie di esperimenti cruciali per il futuro dell'esplorazione spaziale (per approfondire).

 

Luca Parmitano ha descritto il "battesimo del mare" e l'arrivo in Aquarius in un dettagliato (e quasi poetico) post sulla sua pagina Facebook, che vi riportiamo.

 

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

 

SplashdownLast nightIn the moment my thoughts were adriftand coasting the terrace, approaching the riftthrough...

Posted by Luca Parmitano on Martedì 21 luglio 2015

 

22 luglio 2015 | Elisabetta Intini