Scienze

Si rimargina il buco dell'ozono, male i gas serra

Migliorano le condizioni dell'ozono stratosferico: lo annuncia un rapporto dell'Onu, che loda gli sforzi compiuti finora per limitare l'emissione di sostanze che lo causano. Rimane alto, però, l'allarme global warming.

Una politica comune intelligente può realmente risolvere grandi problemi ambientali. La prova è scritta nero su bianco nell'ultimo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e dell’Organizzazione meteorologica mondiale presentato al Palazzo di vetro dell'Onu a New York: il buco nell'ozono si sta restringendo.

Dopo 3 decenni di cattive notizie, l'ozonosfera, lo strato della stratosfera terrestre (situato tra i 15 e i 40 chilometri di altitudine) che ci protegge dalle radiazioni ultraviolette del Sole, mostra importanti segni di miglioramento. E il merito è da attribuirsi ai comuni sforzi internazionali per limitare l'utilizzo delle sostanze che lo provocano, come i clorofluorocarburi (Cfc).

Al bando. Negli anni '70 si scoprì che questi composti chimici dall'azione refrigerante, un tempo largamente impiegati nelle bombolette spray, nei condizionatori d'aria e nei frigoriferi, contribuivano alla riduzione della preziosa protezione atmosferica dalle dannose radiazioni solari. Nel 1987, con il trattato di Montreal, quasi 200 paesi si impegnarono ad abbandonare l'utilizzo di queste sostanze, e la loro costanza è stata premiata, tanto che il protocollo è stato definito uno dei più recenti successi di politica ambientale.

Il buco nell'ozono in corrispondenza del Polo Sud, in una resa grafica del 2012. Il viola indica l'area in cui lo strato di ozono è più sottile.

Effetti reali. Se il trattato non fosse stato approvato, l'uso di sostanze dannose per l'ozonosfera sarebbe aumentato di 10 volte entro il 2050, si legge nel rapporto.

Invece prima di quella data i livelli di ozono nella stratosfera dovrebbero tornare alle concentrazioni del 1980.

Per il 2030, il protocollo "avrà evitato 2 milioni di casi all'anno di cancro alla pelle, scongiurato danni al sistema immunitario e problemi agli occhi, protetto la fauna e l’agricoltura" (guarda come appare la pelle sotto agli ultravioletti).

Sfide aperte. Ma è presto per rilassarsi e archiviare la sezione "problemi ambientali". Lo stesso zelo dovrebbe ora essere impiegato per affrontare il problema del riscaldamento globale, secondo i 282 scienziati che hanno firmato lo studio. Per esempio, alcune sostanze chimiche che hanno sostituito i Cfc sono comunque dannosi gas serra. Occorrerà vegliare su come le attività umane modificano la composizione dell'atmosfera, come è stato fatto finora per proteggere l'ozonosfera. Ormai lo abbiamo capito, ne va della salute nostra e del pianeta.

12 settembre 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us