Scienza

Manipolare la gravità è già possibile

Usando enormi forze elettromagnetiche si potrebbe manipolare la gravità. A costi impossibili e con risultati appena rilevabili.

Nei film di fantascienza, le astronavi in viaggio nello Spazio possiedono una gravità artificiale, cosa che permette all'equipaggio di avere "un alto e un basso" e di camminare in lungo e in largo nella nave come sulla Terra. Il meccanismo della gravità non è mai spiegato, ma non è importante: è fantascienza! Non siamo in grado di produrre gravità artificiale. Forse.

Perché secondo André Fuzfa (università di Namur, in Belgio), è possibile, con la tecnologia attuale, manipolare la gravità: ecco lo studio in pdf e in inglese pubblicato su arXiv, se volete cimentarvi con la matematica creativa.

Ma frenate l'entusiasmo: se quanto Fuzfa afferma è corretto, tutto quello che possiamo ottenere, e con un impegno tecnologico ed economico enorme, è ai limiti della possibilità di rilevamento. Ossia estremamente piccola: le astronavi con gravità artificiale sono insomma di là da venire.

La montagna e la formica. Fufza parte da un concetto che c'è nella teoria della Relatività generale di Albert Einstein, il quale afferma che sia le masse sia le forme di energia producono, e sono influenzate, dai campi gravitazionali.

Super mega magneti possono manipolare la gravità.

Tagliando corto sui dettagli della ricerca, ciò significa in sostanza che anche i campi elettromagnetici possono curvare lo spazio-tempo, esattamente come lo curvano i buchi neri, le stelle, un piccolo pianeta, e persino una mela o una cimice. Ovviamente con risultati diversi: Fuzfa ha dimostrato (matematicamente) che per ottenere un risultato rilevabile è necessario utilizzare enormi magneti superconduttori, e laser ad altissima precisione per svelare piccolissimi risultati. Una mega struttura al cui confronto l'Lhc non potrebbe che scomparire: fattibile, sì, ma costosa e complessa all'inverosimile, almeno per adesso, a questo stadio delle nostre tecnologie.

Solo per telefonare? Come tutto nella ricerca scientifica, ne vale comunque la pena, se vogliamo esplorare un mondo nuovo, che potrebbe svelare una fisica diversa e applicazioni ignote. Fuzfa è dell’idea che se mai un giorno si produrrà gravità artificiale avremo importanti ricadute in molti campi, a partire dalle telecomunicazioni.

Si potrebbero usare infatti onde gravitazionali artificiali per comunicare da un punto all’altro del pianeta senza passare attraverso cavi o satelliti. Un primo passo per superare la gravità passiva (subita) ed entrare in un nuovo universo, con frontiere da inventare.

14 gennaio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us