Scienze

Si può andare più veloci della propria ombra?

La velocità dell’ombra dipende dalla posizione del nostro corpo rispetto alla fonte di luce che la genera.

Sì, si può andare più veloci della propria ombra. Occorre infatti un certo tempo affinché la luce percorra la distanza che separa il nostro corpo dalla superficie su cui l’ombra è proiettata. Se i raggi che la generano sono perpendicolari alla direzione in cui ci muoviamo, quindi, l’ombra è in ritardo rispetto a noi, ma il fenomeno sarebbe percettibile solo se ci muovessimo alla velocità della luce.

Lampione. Alle normali velocità, invece, è l’ombra a essere più veloce di noi. Quando si cammina per strada e si è illuminati da un lampione, se la fonte luminosa è davanti, l’ombra si proietta dietro di noi, e via via che ci avviciniamo alla luce “ci raggiunge” (e quindi è più veloce) fino trovarsi esattamente parallela a noi quando siamo di fianco al lampione. Da quel momento in poi, se continuiamo a muoverci, l’ombra ci camminerà davanti e si allungherà via via che ci allontaniamo dalla fonte luminosa. In questa fase, quindi, l’ombra è di nuovo più veloce.

La velocità dell’ombra non è ovunque la stessa: la parte della testa è quella che subisce le variazioni maggiori, mentre l’unica zona che si sposta esattamente alla nostra velocità è quella dei piedi.

27 novembre 2016
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us