Scienze

Sentinel 1A misura il respiro dei Campi Flegrei

I Campi Flegrei si stanno alzando ad una velocità di 0,5 centimetri al mese. Il movimento è seguito da Sentinel 1A, un satellite dell'Esa che ha molte applicazioni.

I Campi Flegrei che si trovano a nord di Napoli sono una vasta area vulcanica attiva che a differenza di altri vulcani è caratterizzata da continue variazioni di quota del terreno. «Nel 2012, le deformazioni arrivarono a innalzare il suolo fino a 3 centimetri al mese e indussero il dipartimento di Protezione Civile a passare dal livello base (verde) di allerta del Piano di Emergenza dei Campi Flegrei a quello di attenzione (giallo)», ha detto Sven Borgstrom dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

IL VULCANO CONTINUA A SALIRE. Ma seppur a ritmo ridotto il sollevamento continua ancora oggi e ce lo mostrano con chiarezza le immagini radar del satellite Sentinel-1A dell’Agenzia Spaziale Europea che ha ripreso l’area in questione ottobre 2014 e marzo 2015. In questo periodo il terreno è cresciuto di circa 0,5 centimetri al mese. Al momento questa variazione non mette in allarme i vulcanologi e i geologi, tuttavia è proprio tenendo sotto controllo le deformazioni del suolo che è possibile seguire l’evoluzione del magma sottostante un vulcano, il quale venendo verso la superficie la innalza, mentre se scende verso il basso la inarca.

Una rappresentazione artistica del satellite Sentinel 1A dell'Agenzia Spaziale Europea. © ESA

MILLE APPLICAZIONI. Questa è solo una delle importanti applicazioni che sono state presentate al Workshop Fringe in corso in questi giorni all'ESRIN di Roma, il Centro ESA per l'Osservazione della Terra, nel quale si sono incontrati i più grandi esperti che studiano e utilizzano le applicazioni di interferometria radar ad aperture sintetica, o InSAR.

Di che cosa si tratta? L'InSAR è una tecnica di telerilevamento che confronta due o più immagini della stessa area per rilevare piccole variazioni che si verificano tra un'acquisizione e l'altra. Piccoli cambiamenti sul terreno causano variazioni nel segnale radar che possono essere rese visibili con una gamma di colori diversi e originare carte note come "interferogramma" (vedi immagine in alto).

La salita o la discesa di un suolo in prossimità di un vulcano è solo una delle innumerevoli applicazioni di questa scienza relativamente giovane.

Con l’InSAR infatti si possono anche seguire i piccoli movimenti delle placche tettoniche o l’abbassamento di un’area che può causare un crollo improvviso che inghiotte tutto ciò che sta sopra.

L'area glaciale Austfonna alle Svalbard. Anche in questo caso si è potuto seguire il movimento del ghiacciaio (vedi testo) © ESA

IL GHIACCIAIO CHE SCIVOLA IN MARE. Tra le applicazioni vi è anche lo studio eseguito sull'arcipelago norvegese di Svalbard, dove si monitora la perdita di ghiaccio dalla calotta glaciale Austfonna. All'inizio di quest'anno, il satellite ha misurato il flusso in uscita dal ghiacciaio della calotta glaciale che si spostava scorrendo di 3 cm al giorno.

24 marzo 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli itinerari, gli incontri, i diari dei grandi viaggiatori del passato che, spinti da curiosità e muniti di audacia, hanno girato il mondo con una gran voglia di raccontare. Dall'instancabile Erodoto alla misteriosa Agatha Christie, dal mitico Marco Polo all'intrepida Nellie Bly fino agli scrittori globetrotter in anni più recenti: riviviamo insieme le loro avventure.

ABBONATI A 29,90€

Come funziona lo stress? Si tratta di un meccanismo biologico fondamentale: l’organismo entra in allarme e “scollega” la razionalità, ma domarlo si può. Inoltre: il massiccio e misterioso ritorno degli UFO; la scienza prova a decifrare il linguaggio degli animali; come mantenere in salute i 700 (!) muscoli del corpo; perché alcune canzoni diventano dei "tormentoni".

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us