Scienze

Sensibile come un robot

Qua la mano: in Giappone sviluppata una "pelle elettronica" per dare ai robot una sensibilità come quella dell'epidermide umana.

Sensibile come un robot
Qua la mano: in Giappone sviluppata una "pelle elettronica" per dare ai robot una sensibilità come quella dell'epidermide umana.

Qua la mano. Finalmente un robot sensibile. Ingandisci l'immagine per vedere i particolare della pelle del robot. Foto: © Takao Someya.
Qua la mano. Finalmente un robot sensibile. Ingandisci l'immagine per vedere i particolare della pelle del robot. Foto: © Takao Someya.

Il robot sensibile potrebbe presto diventare realtà. Ma se qualcuno sta pensando a un bidoncino di ferro come il C1P8 di Guerre Stellari, capace di commuoversi, è fuori strada: stiamo parlando di sensibilità epidermica. Un team di ricercatori giapponesi ha recentemente messo a punto una pelle elettronica che potrà conferire ai robot una sensibilità tattile simile a quella degli esseri umani. Per il mondo dell'automazione si tratta di un grande passo in avanti che permetterà alle macchine di riconoscere gli oggetti solo toccandoli, o di svolgere i operazioni chirurgiche oggi difficilissime.
Gli scienziati dell'università di Tokio hanno realizzato la pelle elettronica utilizzando un polimero gommoso impregnato con fiocchi di grafite in grado di condurre l'elettricità.

E il robot soffrirà il solletico. Applicando una pressione anche minima, la resistenza elettrica della gomma cambia: questa variazione è percepita da alcuni transistor annegati nel materiale stesso, che reagiscono inviando un impulso elettrico a un computer. Per aumentare la flessibilità della pelle, i comuni transistor di silicio, duri e spigolosi, sono stati sostituiti da transistor in pentacene, un semiconduttore organico incredibilmente elastico. Il prototipo così ottenuto ha dimostrato buone doti di flessibilità, continuando a funzionare anche dopo essere stata arrotolato attorno ad una barra di 2 millimetri di diametro.

Dispositivi che salvano la pelle.
Le possibili applicazioni della pelle elettronica sono molte e spaziano dallo sport, alla sicurezza, alla medicina. Un tappeto rivestito con questo dispositivo potrebbe riconoscere le persone autorizzate ad entrare in una determinata zona solo dalle impronte, potrebbe segnalare la caduta di un disabile o di un anziano che vive da solo in casa o potrebbe essere utile per misurare le performance di un atleta.
Il prossimo passo consisterà nel rendere questo dispositivo adatto a percepire temperatura e umidità. Quindi occhio alle mani sudate: il robot se ne potrebbe accorgere se gli stringete la mano.

(Notizia aggiornata al 9 luglio 2004)

9 luglio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us