Scienze

Scoperti 40 nuovi geni connessi all'intelligenza

Importanti per lo sviluppo dei neuroni, serviranno a chiarire alcuni aspetti delle basi biologiche del quoziente intellettivo umano. Che rimane comunque una misura non da tutti condivisa ed è soltanto in minima parte influenzato dalla genetica.

Geni si nasce e si diventa: il patrimonio genetico non basta, da solo, a dar ragione del quoziente intellettivo di una persona, frutto di una serie di fattori come salute prenatale, ambiente in cui si cresce, istruzione e interazioni sociali.

Ma è comunque di rilievo la scoperta di 40 geni finora sconosciuti che avrebbero un ruolo importante nello sviluppo delle nostre doti cognitive, perché forniscono le istruzioni necessarie alla crescita di neuroni sani e alla costruzione dei miliardi di sinapsi che li connettono.

Una goccia nel mare. La ricerca pubblicata su Nature Genetics, e condotta su 60 mila adulti e 20 mila bambini, porta a 52 i geni che - ora si sa - influenzano il QI di una persona (un punteggio che misura parametri come memoria a breve termine, capacità e velocità di ragionamento, conoscenze acquisite). Un numero ancora molto basso: se è vero che, come dimostrano alcuni studi sui gemelli, i geni sono responsabili di quasi la metà delle differenze tra QI, quelli scoperti finora ne spiegano soltanto il 5%. La maggior parte dei fattori ereditari alla base dell'intelligenza umana deve, insomma, ancora essere scoperta.

A caccia di cause. Danielle Posthuma, genetista e statistica della Free University di Amsterdam, ha indagato le basi genetiche dell'intelligenza umana in volontari di 13 diverse discendenze europee. Tra i geni rintracciati, 40 si attivano e agiscono prevalentemente nel cervello, e sono anche collegati a un maggiore rendimento negli studi, a una più grande circonferenza del cranio alla nascita, a una maggiore durata della vita e a un maggiore rischio di autismo.

E se non ci fossero? I prossimi passi saranno provare a bloccare l'espressione di questi geni nei topi o in neuroni umani ottenuti da cellule della pelle in laboratorio, per capire per esempio se contribuiscano, e in quale misura, nello sviluppo di condizioni che comportano deficit cognitivi.

Derive pericolose. Lo studio solleva in ogni caso punti controversi, come il fatto che il QI valuti soltanto alcuni tipi di intelligenza, ma non sia una misura esaustiva delle capacità intellettive umane. Altre problematiche riguardano il possibile utilizzo di scoperte come queste: in futuro informazioni simili potrebbero essere per esempio utilizzate per selezionare embrioni in base alle potenzialità intellettive. Ma nella attuale situazione si tratta di uno scenario ancora molto lontano e improbabile.

24 maggio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us