Scienze

Scomparsi i dinosauri, i mammiferi videro la luce

Le abitudini diurne emersero poco dopo l'estinzione dei rettili preistorici: prima, uscire allo scoperto era troppo pericoloso. Ecco perché ancora oggi la maggior parte dei mammiferi - primati esclusi - è ben adattata al buio.

Salutati i dinosauri, non fu solo il numero di mammiferi ad aumentare. Anche il loro comportamento cambiò rapidamente: archiviata la minaccia dei sauri predatori, i primi antenati della classe a cui apparteniamo iniziarono a uscire allo scoperto anche di giorno.

Col favore delle tenebre. Prima della grande estinzione innescata dall'asteroide di Chicxulub, muoversi con la luce era troppo rischioso: non conveniva competere per il cibo con i rettili dalla vista fine, per non finire sul loro menù. La maggior parte dei protomammiferi era quindi notturna, il che potrebbe spiegare perché, ancora oggi, lo sono i loro discendenti. Se si escludono i primati, la maggior parte dei mammiferi ha occhi che funzionano meglio in penombra, udito e olfatto sopraffini e vibrisse capaci di sniffare il pericolo mentre si avvicina (tutti tratti utili al buio).

Coincidenza temporale. Per capire quando esattamente i primi mammiferi si avventurarono fuori dai loro nascondigli alla luce del giorno, i paleontologi delle università di Tel Aviv e del College London hanno catalogato le abitudini notturne o diurne di 2.415 specie di mammiferi viventi, e usato poi dati genetici per ricostruire i loro alberi genealogici.

I primi a provare l'ebbrezza di azioni diurne vissero 65,8 milioni di anni fa, poche migliaia di anni dopo la caduta dell'asteroide che mise fine ai dinosauri. L'antenato comune di cammelli, ippopotami e cervi iniziò a cacciare di giorno a quell'epoca: in termini evolutivi, "un battito di ciglia" dopo l'estinzione dei predatori.

Bastian contrari. Gli antenati dei primati furono invece i primi a instaurare abitudini completamente diurne, 52 milioni di anni fa. Ebbero quindi più tempo per sviluppare adattamenti alla luce del sole, come una migliore visione dei colori.

11 novembre 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La morte atroce (e misteriosa) di Montezuma, la furia predatrice dei conquistadores, lo splendore della civiltà azteca perduta per sempre: un tuffo nell'America del sedicesimo secolo, per rivivere le tappe della conquista spagnola e le sue tragiche conseguenze. 

ABBONATI A 29,90€

Il ghiaccio conserva la storia del Pianeta: ecco come emergono tutti i segreti nascosti da milioni di anni. Inoltre: le aziende agricole verticali che risparmiano terra e acqua; i tecno spazzini del web che filtrano miliardi di contenuti; come sarà il deposito nazionale che conterrà le nostre scorie radioattive; a che cosa ci serve davvero la mimica facciale.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa sono i pianeti puffy? Pianeti gassosi di dimensioni molto grandi ma di densità molto bassa. La masturbazione è sempre stata un tabù? No, basta rileggere la storia della sessualità. E ancora: perché al formaggio non si può essere indifferenti? A quali letture si dedicano uomini e donne quando sono... in bagno?

ABBONATI A 29,90€
Follow us