Scienza

Squame, peli e piume hanno un'origine comune

Nelle prime fasi dello sviluppo embrionale peli, piume e squame sono molto simili: hanno origine da un lontano antenato rettile, una scoperta mette fine a un dibattito di lunga data.

Per quanto diversi, peli, piume e squame hanno un comune antenato. Sulla base di analisi embrionali, i ricercatori dell'università di Ginevra e del SIB Swiss Institute of Bioinformatics hanno dimostrato che i rivestimenti di mammiferi, uccelli e rettili hanno strutture molecolari e microanatomiche identiche nei primissimi stadi evolutivi, eredità di un comune antenato rettile. La scoperta è stata pubblicata su Science Advances.

L'ipotesi precedente. I peli dei mammiferi e le piume degli uccelli derivano da una struttura embrionale simile, chiamata placode, un ispessimento locale dell'ectoderma (uno dei foglietti embrionali, ossia gli strati cellulari differenziati delle prime fasi di sviluppo dell'embrione) da cui derivano gli organi sensoriali.

Mammiferi e uccelli hanno però origine da gruppi di rettili diversi, senza contare che le squame dei rettili non sembravano, finora, derivare da placodi: si pensava, quindi, che uccelli e mammiferi avessero sviluppato indipendentemente i placodi nel corso della loro evoluzione.

evoluzione, embrioni, placodi, mammiferi, uccelli, rettili
I placodi (i puntini in blu scuro) sono visibili nelle prime fasi dello sviluppo embrionale di un topo, un serpente, un pulcino e un coccodrillo, da sinistra a destra.

Affinità. I ricercatori hanno analizzato le caratteristiche molecolari e morfologiche della pelle di coccodrilli, lucertole e serpenti durante lo sviluppo embrionale, dimostrando che anche le squame dei rettili derivano da placodi con firme molecolari e caratteristiche anatomiche analoghe a quelli di uccelli e mammiferi.

Ciò indicherebbe che i tre tipi di appendici sensoriali originano dalle squame di un comune antenato rettile, pur essendo oggi molto diverse nella forma. Anche le mutazioni genetiche che determinano l'assenza di squame (o di piume o di peli) in alcuni animali sono simili nelle tre classi di vertebrati.

25 giugno 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Le sfide della Chiesa per tutelare la propria autonomia e i suoi territori. A colpi di alleanze, scomuniche, guerre, ma anche preziose committenze ai più grandi artisti del Rinascimento, ecco come i pontefici sono stati protagonisti di secoli di storia. E ancora: quando, 100 anni fa, l'Irlanda venne divisa in due; origini, regole e curiosità degli scacchi; perché le legioni romane erano imbattibili.

 

ABBONATI A 29,90€

Quale incredibile processo ha fatto nascere la vita sul nostro pianeta? Tutte le ultime ipotesi scientifiche. Inoltre: i numeri e le mappe della pandemia che ci ha cambiato nel 2020 e cosa ci aspetta nel 2021; le nuove frontiere del cinema; i software che ci identificano in base al modo di camminare; il sesso strano del mondo animale.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us