Scienze

Safari mette a rischio la tua privacy

Apple perde colpi...

È davvero un periodaccio per Apple. Dopo lo scivolone sull’antenna dell’iPhone, adesso a dare grattacapi a Steve Jobs è il suo browser Safari che, a causa di un “bug”, potrebbe spifferare a siti web truffaldini le tue informazioni personali.

“Un sito web truffaldino potrebbe rubarti le informazioni senza che tu te ne accorga!”

Lascia che ti aiuti! –Quando si parla di “bug”, ossia delle vulnerabilità di un software che mettono a rischio la privacy e la sicurezza di chi lo usa, si pensa subito a Microsoft, Windows e Internet Explorer. Invece questa volta nell’occhio del ciclone è finito Safari, il browser di casa Apple. La falla, scoperta dall’esperto di sicurezza Jeremiah Grossman, sfrutta la funzione di auto completamento del browser che, com’è noto, ti aiuta a riempire i form online evitando che tu inserisca manualmente ogni volta informazioni come nome, cognome e indirizzo di posta elettronica. Safari, come tutti gli altri browser in circolazione, memorizza queste informazioni per riproportele ogni volta che ti servono.

Cosa rischi - Una gran comodità, insomma. Grossman, però, ha scoperto che alcuni siti progettati ad arte potrebbero rubarti queste informazioni. Basterebbe infatti creare una pagina web in Javascript con un form e dei campi invisibili per “convincere” Safari a spifferargli il tuo nome, l’e-mail e chissà cos’altro senza che tu manco te ne accorga. Il bug, che affligge le versioni 4 e 5 di Safari, sarebbe ancora più pericoloso su computer con Mac OS X perché il completamento automatico non pesca le informazioni solo dai dati memorizzati nel browser ma anche in quelle presenti in rubrica.

Che fare? – Apple non si ancora sbilanciata sull’argomento limitandosi a rassicurare gli utenti che è a conoscenza del difetto e che sta facendo tutto il possibile per risolverlo. Il nostro consiglio? Vai subito a disabilitare la funzione di autocompletamento di Safari finché Apple non ci metterà una pezza.

Apple Store. Guarda la gallery!

23 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us