Scienze

Robot scienziato

Un automa in laboratorio. Poco umanoide, ma molto efficiente. Meglio di un qualsiasi neolaureato alle prese con le prime provette.

Robot scienziato
Un automa in laboratorio. Poco umanoide, ma molto efficiente. Meglio di un qualsiasi neolaureato alle prese con le prime provette.

A sinistra, in fondo, si nota lo strumento per analizzare i campioni, al centro il meccanismo per realizzarli e a destra, invece, il computer che controlla tutto. Foto: © Ross D. King/Steve Oliver.
A sinistra, in fondo, si nota lo strumento per analizzare i campioni, al centro il meccanismo per realizzarli e a destra, invece, il computer che controlla tutto. Foto: © Ross D. King/Steve Oliver.

Fa tutto lui. Se gli si forniscono dati, genera ipotesi, concepisce gli esperimenti per testarle, li porta avanti con un robot da laboratorio, interpreta i risultati e, se non vanno bene, ripete il ciclo. Non è un laureato instancabile, ma quello che gli autori di un articolo su Nature hanno battezzato lo scienziato robot. Poiché il processo di analisi dei dati è lungo e costoso, e i dati stessi arrivano in un laboratorio a velocità impossibile da seguire, perché non farli esaminare da un robot, che non si stanca mai, si sono detti gli autori, che appartengono ad alcune università britanniche?
Il risultato è appunto il robot scienziato, che "ragiona" secondo le regole della ricerca scientifica, e il suo cuore è un software che genera le ipotesi consistenti con i dati che sono stati introdotti dall'uomo, il solo esterno intervento sostanziale.

Schiavo elettronico.
Dopo l'abduzione (cioè la generazione di alcune buone ipotesi che spieghino i fatti) il robot comanda ad altri computer di procedere con alcuni esperimenti. I dati che escono da questi esperimenti sono a loro volta introdotti nello scienziato robot, che ne trae le opportune conclusioni. Messo alla prova con un esperimento di genomica funzionale (che cerca di capire le funzioni dei vari geni all'interno del corpo, in questo caso di un lievito), lo scienziato robot ha dimostrato di sapere procedere abbastanza bene e, quel che più conta, di costare meno di altri approcci sperimentali.

(Notizia aggiornata al 15 gennaio 2004)

14 gennaio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us