Scienze

Robot e insetti

I migliori “congegni” tecnologici prendono spunto dalla natura. Questa volta a ispirare gli ingegneri della Carnegie Mellon University sono stati una specie di insetti chiamati pattinatori (in inglese strider) perché riescono “miracolosamente” a camminare sull’acqua.
Questi insetti sono serviti da modello per la costruzione di un nuovo animale-robot, che si muove con passo sicuro sulla superficie dell’acqua senza affondare, sfruttando la tensione superficiale, proprio come gli insetti. Si chiama STRIDE e può avere da 4 a 16 gambe, ricoperte di teflon, materiale idrorepellente (simile a quello delle pentole antiaderenti).
Tuttavia, tra le due “specie”, gli insetti sono ancora i più efficienti: in proporzione, infatti, sopportano un carico di peso 30 volte maggiore e sono più veloci. Ancora: il robot quando affonda… affonda! Mentre gli insetti riescono sempre a risalire in superficie grazie alla peluria delle loro zampe, che intrappola l’aria e funge da idrorepellente. Presto, peli sintetici anche per le gambe dei robot, promettono i progettisti.

Altre cose che sanno fare i robot: salvare i feriti in guerra, esprimere le emozioni, sbrigare le faccende domestiche, e altro ancora.


20 luglio 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us