Scienze

Quali molecole si trovano nello spazio?

Sono centinaia, per lo più organiche, ossia composti del carbonio, ma la relazione con l'origine della vita resta incerta.

Sono oltre un centinaio, dalle più semplici (composte solo da due atomi) alle più complesse, con catene di decine di atomi. Si tratta, nella grande maggioranza dei casi, di composti del carbonio (cioè di molecole definite organiche). La prima, individuata nel 1937, fu il radicale metilidina (CH).

Tra le altre, acqua, ozono, fosfina, acido acetico, metano, ammoniaca, ossido di ferro e di titanio eccetera. Molte di queste sono molecole ben conosciute e stabili, come l'acqua e l'ammoniaca, altre sono refrattarie, come il monossido di silicio, ma circa la metà sono altamente reattive, e alcune di queste sono state rilevate nello Spazio prima ancora che in laboratorio.

Zucchero cosmico. Vi sono anche diverse molecole di interesse biologico, come il più semplice degli zuccheri, la glicolaldeide (C2H4O2). Nel 2003 è stato individuato il più semplice degli aminoacidi (i composti che unendosi in catene formano le proteine). L’esistenza della glicina (NH2CH2COOH) non è mai stata confermata.

Le molecole, in genere, si rilevano nelle nubi interstellari usando la spettroscopia, ossia la misurazione dell’energia emessa o assorbita dagli elettroni degli atomi che le compongono.

La chimica organica su scala galattica rafforza l'ipotesi che forme di vita basate sul carbonio siano diffuse nell'Universo, ma la relazione che intercorre tra le molecole interstellari e l'origine della vita rimane estremamente incerta, a causa dei violenti e complessi eventi che accompagnano la formazione dei pianeti.

4 luglio 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 29,90€
Follow us