Scienze

Qatar: uno stadio solare per i Mondiali 2022

Super stadio per i Mondiali 2022.

Il Qatar vuole ospitare i Mondiali di calcio nel 2022 e chiede aiuto a un noto gruppo di architetti e progettisti per creare stadi refrigerati e a energia solare, a cominciare dalla capitale.

“Il piccolo stato mediorientale vuole ospitare la Coppa del Mondo di calcio del 2022”

Risorsa energetica - Il progetto principale prevede un enorme stadio per lo sport nella capitale Doha: si chiamerà Lusail Iconic Stadium e sarà in grado di ospitare più di ottantaseimila spettatori. L'energia pulita del sole sarà, dopo le partite, l'attrazione principale della manifestazione: una serie di pannelli disposti sulla strattura contribuiranno ad alimentare le batterie della stadio, fornendo energia ai suoi impianti di illuminazione e condizionamento dell'aria: per poter giocare a calcio nel paese mediorientale, i campi e gli spalti saranno infatti mantenuti a una temperatura compresa tra i 25 e i 28 gradi centigradi.

Corsa contro il tempo - Il Qatar è in gara con altri dieci paesi per ospitare il torneo mondiale di calcio, per questo ha già cominciato a costruire il Lusail Iconic Stadium, che servirà per i match più importanti, come la partita inaugurale e la finale, e contribuirà a diffondere la cultura dello sport nel paese. Lo stadio della capitale avrà anche una copertura mobile, in grado di chiudere completamente il tetto della struttura, mentre nell'area circostante sono previsti dei canali artificiali di acqua corrente, in stile oasi. Il prossimo due dicembre la Fifa deciderà quali nazioni ospiteranno la Coppa del mondo nel 2018 e nel 2022.

Scopri gli altri stadi del Qatar per i Mondiali

8 ottobre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us