Scienze

Privacy Street View: in Italia obbligati a pubblicare le rotte

Garante della privacy: regole più severe.

Il garante della privacy impone regole più severe alle auto Google in giro per il nostro paese: dovranno segnalare in anticipo il loro itinerario alle autorità e farsi riconoscere.

“Le auto di Google dovranno farsi riconoscere da cartelli e adesivi”

Fatevi riconoscere – Il cammino delle “Google car” del servizio Street View ha imboccato ultimamente un senso di marcia in salita in alcuni paesi dell’Unione Europea, e l’Italia a sorpresa è in prima linea. Il nostro Garante della Privacy ha fissato delle regole particolarmente severe per salvaguardare la nostra privacy. Le macchinine “fotografiche” di Mountain View potranno circolare in Italia ma a patto che comunichino con un anticipo di almeno tre giorni il percorso, la data e l’orario del loro passaggio alle autorità e il loro arrivo sarà preceduto da annunci su due quotidiani e una radio locale, oltre che sul sito. Inoltre, le auto targate Google dovranno anche essere ben riconoscibili con cartelli e adesivi. Severe anche le “ritorsioni” se le quattro ruote di Google verranno colte in flagrante: multe da 30mila a 180mila euro.

Diritto alla privacy – I cittadini italiani, ossia noi, avranno così la possibilità di prepararsi per tempo al loro arrivo e decidere se farsi riprendere o meno. Le contromisure adottate dall’Italia sono tra le più severe “in circolazione”, eccezion fatta per quei paesi che le hanno direttamente vietato l’ingresso.

Omicidio su Street View. Guarda la gallery!

26 ottobre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us