Scienze

Prigioni hi-tech sorvegliate da guardiani robot

La Corea del Sud sperimenta le guardie robot.

I robot entrano nelle carceri della Corea del Sud... non come prigionieri ma come aiutanti delle guardie. A partire dal prossimo marzo, nella città di Pohang a Sud-Est di Seul, si svolgeranno i primi test della durata di un mese.

“Contattano le guardie in caso di problemi medici o situazioni di pericolo”

Pattuglie robot - Il progetto costato oltre 800mila dollari, e sponsorizzato dal Ministero della Giustizia coreana, prevede la realizzazione di robot che dovranno pattugliare i corridoi delle prigioni e monitorare le condizioni all’interno delle celle. E, in caso di situazioni violente o insolite avviseranno le guardie.

SOS motorizzati - «A differenza delle telecamere a circuito chiuso» spiega il professor Lee Baik-Chul della Kyonggi University «che controllano solo le celle tramite schermate fisse, i robot possono essere programmati per analizzare le varie attività che possono svolgersi in carcere e individuare i comportamenti anomali». Un altro compito di queste sentinelle hi-tech sarà, per esempio, quello di facilitare le comunicazioni di emergenza tra i detenuti e le guardie. Il detenuto, infatti, in caso di emergenza medica o situazione di pericolo, può contattare in modo più rapido il personale della prigione. Le guardie hanno accettato l’aiuto dei robot, perché in questo modo possono ridurre il loro carico di lavoro, soprattutto nelle ore notturne.

Look amico - Il team che lavora al progetto sta studiando un look quanto più “umano e cordiale”, per questi robot in modo da agevolare il loro inserimento nelle carceri e convincere i detenuti che non si tratta di emuli di Robocop.

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

LE TOP GALLERY DI JACK

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

25 novembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us