Scienze

Prego favorisca le impronte digitali

Se siete a Londra, state guidando un’auto e all’improvviso vi ferma la polizia, sappiate che al posto del passaporto potrebbero chiedervi un dito. L’indice per la precisione. La polizia inglese e gallese, a partire dai prossimi giorni sarà dotata, infatti, di un dispositivo per la lettura delle impronte digitali. In questo modo, assicurano le forze dell’ordine, non ci sarà più il pericolo di scambi di identità o di omonimie e soprattutto nessuno potrà fornire false generalità, come – sempre secondo la polizia - attualmente avviene frequentemente. Il dispositivo, piccolo come un palmare, sarà in grado di identificare una persona, comunicando via wireless con la centrale e avere una risposta in pochi minuti. Evitando così le solite noiose perdite di tempo che si verificano quando i sospetti devono essere portati in questura per i controlli del caso. Ma le associazioni per i diritti civili mettono in guardia, per adesso che il sistema è ancora in prova, l’accertamento è volontario e i dati raccolti non vengono archiviati. Ma in futuro, la privacy dei cittadini inglesi, potrebbe essere minacciata.

22 novembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us