Scienze

Polo Nord Magnetico: la nuova mappa

Lo spostamento rapido registrato negli ultimi anni ha portato all'aggiornamento anticipato del nostro punto di riferimento magnetico globale.

La curiosità sulla posizione del Polo Nord Magnetico è dovuta al fatto che, poche settimane fa, il National Geophysical Data Center degli Stati Uniti ha reso noto che il modello geomagnetico della Terra noto come World Magnetic Model, utilizzato per i dati di navigazione dal Dipartimento per la Difesa degli Stati Uniti, per la navigazione marittima e commerciale, per le reti di satelliti GPS e via dicendo fino alla totalità degli smartphone Android e iOS, aveva bisogno di un rapido aggiornamento, in largo anticipo rispetto alle previsioni.

Questo perché il nord magnetico del Pianeta si è spostato. Di per sé non è una notizia, non sorprende, succede da sempre: è invece sorprendente la velocità con la quale si è spostato negli ultimi mesi, accumulando una differenza tale dall'attuale versione del modello di riferimento (rilasciata nel 2015) da imporre un aggiornamento.

polo nord magnetico, campo magnetico della Terra, geofisica, geomagnetismo, struttura della Terra
Una semplice analogia: si può immaginare il campo magnetico come il prodotto di una potentissima calamita posta al centro del pianeta.

Le due Agenzie statunitensi che rendono disponibile le diverse versioni del modello, del software e della relativa documentazione (versioni diverse a seconda degli usi e dei "clienti") hanno pubblicato la nuova mappa che mostra l'attuale, precisa posizione del Polo Nord Magnetico rispetto al Polo Nord Geografico (quest'ultimo è il punto dove fuoriesce - virtualmente - l'asse di rotazione della Terra). L'asse del campo magnetico è adesso inclinato di 9,34° rispetto all'asse di rotazione terrestre ed è variato di 2,5° negli ultimi 22 anni.

È tanto o poco? A questa domanda non c'è una risposta: è un qualcosa che al momento non sappiamo valutare. Sappiamo però che i due assi non sono mai coincisi: fin da quando si hanno dati a disposizione, l'asse del campo magnetico si è mosso rispetto a quello terrestre. L'anomalia, rispetto a ciò che è considerato normale, è che dal 2015 a oggi lo spostamento è avvenuto con una velocità mai registrata prima.

La calamita al centro della Terra. Il nostro pianeta si comporta come un grande magnete sferico generato da un "dipolo magnetico", ossia da una specie di gigantesca calamita situata al centro della Terra, il cui asse è spostato dall'asse di rotazione terrestre di circa 11 gradi (si tratta di una media e il valore attuale, che è inferiore, contribuisce a questa media). Ciò significa che i poli geografici nord e sud e i poli magnetici nord e sud non si trovano nello stesso punto. Per quello che sappiamo, il campo magnetico terrestre può cambiare direzione e intensità (che possono essere misurate) in qualunque momento.

polo nord magnetico, campo magnetico della Terra, geofisica, geomagnetismo, struttura della Terra
Il campo magnetico si estende per molte migliaia di chilometri oltre la superficie terrestre. Circonda e protegge il pianeta, per esempio dal vento solare, che investe la magnetosfera a 700 km al secondo. Conosciamo ancora poco la struttura della Terra e il geomagnetismo nasconde ancora molte sorprese. © DTU Space

Conoscere la posizione esatta dell'asse del campo magnetico non è pura curiosità: ha invece un'importanza notevole, anche nella vita quotidiana di tutti noi.

I militari utilizzano la posizione del Polo Nord magnetico per la navigazione sottomarina e aerea; la Nasa, la Federal Aviation Administration, la US Forest Service e le omologhe di molti Paesi del mondo usano questa informazione per tracciare carte geografiche, per definire e monitorare l'orbita dei satelliti, per la gestione del traffico aereo: i controllori di volo forniscono ai piloti le coordinate delle piste relative ai dati del campo magnetico.

Infine, i produttori di elettronica, smartphone e relativi software si affidano alla posizione dell'asse del campo magnetico per fornire app precise per bussola, mappe, geolocalizzazione, servizi Gps.

10 febbraio 2019 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us