Scienze

Perché non è più veloce volare verso ovest?

Se la Terra ruota verso est, non dovremmo arrivare prima a destinazione muovendoci in senso orario? La risposta al classico rompicapo da aeroporto in un video di MinutePhysics.

Anche se non ce ne accorgiamo, la Terra ruota intorno al proprio asse da occidente a oriente, a una velocità di 1.670 km orari all'equatore (1.180 km orari alle latitudini intermedie). Non dovrebbe, quindi, essere più rapido e conveniente volare in direzione ovest - con la nostra destinazione che, mentre la Terra ruotando ci "scorre" sotto, si avvicina?

Il dilemma è al centro di uno dei video animati e virali di MinutePhysics (in inglese, con i sottotitoli). La risposta breve è no: anche l'aereo, con il suolo da cui decolla e come l'atmosfera terrestre nella quale vola, è influenzato dalla rotazione, e quindi si allontana dalla sua destinazione, mentre questa prova ad avvicinarglisi.

Fatica sprecata. Perché l'aereo possa riuscire a spostarsi attivamente, deve iniziare a muoversi relativamente al suolo, e acquisire una velocità di almeno 160 km orari (questo almeno nel caso di aerei piccoli, perché i "giganti" superano i 300). Se l'aereo si muove verso est, questo piccolo extra di velocità viene sommato a quei 1.670 km orari di prima. Se procede verso ovest, poiché è "trascinato" nella opposta direzione insieme all'atmosfera, è come se stesse comunque andando verso est, meno quei 160 km orari. In pratica, per andare verso ovest ci si muove comunque verso est, e comunque più lentamente rispetto alla velocità di rotazione terrestre (a meno che non ci si trovi ai poli, come si vede bene nel video).

Venti contro o a favore. Il tutto è complicato dall'influenza dei venti atmosferici come la corrente a getto, la cui direzione varia in gran parte per l'effetto Coriolis, dovuto al fatto che le diverse parti della Terra, che è più o meno sferica, ruotano verso oriente a velocità diverse. La rotazione terrestre quindi influisce sulle rotte aeree, ma non in modo lineare.

23 aprile 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us