Scienze

Perché il nucleo della Terra sta rallentando e quali sono le conseguenze

Il nucleo della Terra sta rallentando, la conferma arriva da uno studio. Una conseguenza potrebbe essere la variazione della durata del giorno.

Per la prima volta in 40 anni, il nucleo della Terra sta rallentando rispetto alla superficie. All'interno della comunità scientifica non tutte le voci sono concordi, ma uno studio pubblicato di recente su Nature sembrerebbe avvalorare questa ipotesi. Mentre leggiamo questa notizia dobbiamo tenere a mente due elementi. Primo, si tratta di un fenomeno ciclico e quindi naturale. Secondo, le conseguenze potrebbero essere impercettibili, almeno per noi che viviamo sulla crosta.

Com'è fatta la Terra

La crosta, appunto, quell'involucro che siamo abituati ad avere sotto i nostri piedi. Il suo spessore raggiunge al massimo gli 80 chilometri, facendone uno strato piuttosto sottile se confrontato con i 3mila chilometri del mantello, il livello posto subito al di sotto e a diretto contatto con il nucleo. Quest'ultimo è costituito da una sfera solida di ferro e nichel, a sua volta circondata da una parte esterna con la medesima composizione, ma più liquida e malleabile, responsabile del campo magnetico terrestre.

Siamo quindi arrivati a 5mila chilometri dalla superficie, in un luogo che non può essere né visitato né visto e che riserva ancora parecchi misteri.

Il nucleo interno rallenta

Tra questi, i suoi movimenti. L'ultimo studio, frutto del lavoro congiunto tra l'Università della California del Sud e la Chinese Academy of Sciences, confermerebbe una volta per tutte che il nucleo interno stia rallentando e abbia iniziato a farlo a partire dal 2010.

Ma non è la prima occasione in cui viene sollevata l'ipotesi. Già nel 2022, una ricerca pubblicata su Earth and Planetary Science Letters avvertiva che il "cuore" del pianeta aveva ridotto la velocità di rotazione. L'anno successivo, un team dell'Università di Pechino confermava i dubbi e aggiungeva come il fenomeno si fosse già verificato in precedenza, tra gli anni '60 e '70.

Cosa c'entrano i terremoti

Tutti e tre gli studi hanno in comune la base di partenza, cioè il monitoraggio dei cosiddetti terremoti multipli: eventi sismici che si verificano nello stesso luogo e che dovrebbero generare onde sismiche con la medesima forma. Le eventuali variazioni segnalerebbero cambiamenti nei modelli di velocità e rotazione del nucleo interno.

Durante l'ultimo studio sono stati analizzati i dati di circa 121 terremoti multipli che si sono verificati tra il 1991 e il 2023 attorno alle Isole Sandwich Australi, un arcipelago che si trova nell'Oceano atlantico meridionale. Sono stati poi integrati con le informazioni provenienti da due test nucleari sovietici eseguiti tra il 1971 e il 1974 e da ripetuti test nucleari francesi e americani rintracciati in altri studi sul nucleo interno.

«Quando ho visto per la prima volta i sismografi che suggerivano questo cambiamento sono rimasto perplesso – ha dichiarato John Vidale, professore di Scienze della Terra e co-autore dello studio. – Ma quando abbiamo trovato altre due dozzine di osservazioni che segnalavano lo stesso modello, la conclusione è stata inevitabile. Il nucleo interno aveva rallentato per la prima volta dopo diversi decenni».

Perché il nucleo interno ha rallentato

Secondo Vidale, questo rallentamento è causato dal rimescolamento e dal movimento costante del nucleo esterno liquido che circonda la porzione solida. Un'altra possibilità è che sia dovuto all'attrazione delle forze gravitazionali.

Le conseguenze

Sulle conseguenze di questo cambiamento, al momento gli scienziati possono solo formulare delle ipotesi. La più accreditata sarebbe l'alterazione della durata di una giornata terreste di alcune frazioni di secondo. Una variazione "molto difficile da notare, che quasi si perde nel frastuono degli oceani e dell'atmosfera", ha commentato Vidale. Ulteriori ricerche ora sono necessarie per determinare con precisione la traiettoria del nucleo e capire perché la velocità possa cambiare.

17 giugno 2024 Giulia Dallagiovanna
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us