Per quanto tempo si può vivere senza dormire?

Lo studio scientifico del sonno è stato negli ultimi anni molto intenso, anche se i risultati delle diverse ricerche sono spesso contraddittori. È chiaro, comunque, che una persona può suicidarsi...

200281141217_5

Lo studio scientifico del sonno è stato negli ultimi anni molto intenso, anche se i risultati delle diverse ricerche sono spesso contraddittori. È chiaro, comunque, che una persona può suicidarsi rifiutando di mangiare o di bere, ma anche la persona più stoica non è in grado di continuare a stare sveglia indefinitamente: il sonno arriverà, prima o dopo, indipendentemente dagli sforzi della persona per resistere.
La privazione del sonno, secondo alcuni studiosi, provoca inevitabilmente alterazioni psicotiche. La letteratura scientifica offre a questo proposito numerosi esempi di individui che, costretti a una veglia forzata, sono andati incontro a gravi disturbi della personalità.
Sveglio per 264 ore. Altri studi, fondati sempre su base empirica, sostengono al contrario che i sintomi psicotici che si osservano talvolta durante la deprivazione di sonno sono il risultato dello stress e non dalla mancanza di qualche funzione fondamentale svolta dal sonno. Prova ne è che nel 1966 il diciassettenne Randy Gardner rimase sveglio per 264 ore, non mostrando alcun sintomo psicotico. Dopo la sua impresa dormì per circa 15 ore e si svegliò sentendosi bene. Quindi, come ha scritto la studiosa Wilse Webb, “l’effetto della privazione del sonno non sarebbe altro che quello di fare addormentare il soggetto”.

28 Giugno 2002