Scienze

Penso, dunque mi muovo

Protesi robotizzate guidate direttamente dal cervello dell'utilizzatore potrebbero, in futuro, riaccendere la speranza di una vita normale per milioni di portatori di handicap.

Penso, dunque mi muovo
Protesi robotizzate guidate direttamente dal cervello dell'utilizzatore potrebbero, in futuro, riaccendere la speranza di una vita normale per milioni di portatori di handicap.

Una mano bionica controllata
direttamente dal pensiero
dell'utilizzatore potrebbe dare una
nuova speranza a tutti i portatori
di handicap.
Foto: © Honda Research Institute

Un team di ricercatori giapponesi ha recentemente messo a punto una mano bionica in grado di riprodurre movimenti naturali grazie ad una risonanza magnetica funzionale effettuata in tempo reale sul cervello del portatore.

Morra cinese
Yukiyasu Kamitani dell'ATR Computational Neuroscience Laboratories di Kyoto e i tecnici dell'Honda Research Institute hanno chiesto a diversi volontari di effettuare con la mano destra i movimenti corrispondenti a sasso, foglio e forbice, e, tramite risonanza magnetica, hanno registrato l'attività cerebrale corrispondente a ogni figura. Tutti i dati così ottenuti sono stati dati in pasto a un computer collegato all'arto robotico. Dopo un breve periodo di addestramento il sistema è stato in grado di riconoscere autonomamente l'attività del cervello connessa a ogni forma, e a tradurla in movimenti della mano artificiale.
Da un punto di vista pratico questo tipo di tecnologia è ancora troppo lento e troppo costoso per poter essere utilizzato direttamente dai portatori di handicap, ma apre sicuramente la strada al controllo cerebrale di dispositivi meccanici.

Basta il pensiero…
Secondo Kamitami, non è troppo lontano un futuro in cui gli arti bionici avranno tempi di risposta inferiori rispetto a quelli naturali. Il prossimo passo per i ricercatori sarà quello di sviluppare sistemi in grado di effettuare il movimento nell'istante stesso in cui il portatore manifesta l'intenzione di compierlo. Per raggiungere questo obiettivo è però necessario un enorme sforzo nella messa a punto di tecnologie per il monitoraggio dell'attività cerebrale molto più veloci e meno invasive di quelle attualmente disponibili.

(Notizia aggiornata al 29 maggio 2006)

29 maggio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us