Scienze

Palm è morta, viva Palm in vendita!

Azienda vicino alla chiusura, ma...

Tempesta in arrivo per Palm, costretta a chiudere i battenti e vendere l'azienda (i primi interessati sembrano HTC, Lenovo e Dell) a causa di politiche di marketing sbagliate, lo dice Bloomberg.

Fine di un'era? - L'autorevole Bloomberg ha parlato: Palm è in vendita e si cercano acquirenti per un'asta che deciderà le sorti dell'azienda. Nessuna conferma ufficiale riguardo gli interessati anche se sembra che HTC, Lenovo e Dell siano pronti a lanciarsi sulla preda sconfitta come avvoltoi.

WebOS - Nonostante la necessità di vendere, infatti, Palm è forte di un ottimo sistema operativo per smartphone (i cellulari intelligenti di nuova generazione): WebOS. Questo sistema operativo è stato in grado (insieme all'hardware del Palm Pre) di riportare in alto il titolo in borsa grazie a caratteristiche di semplicità, innovazione, tecnologia e esperienza d'uso migliori di quelle dell'iPhone.

Questione di punti - Con l'annuncio del Palm Pre con WebOS nel Gennaio 2009 il titolo in borsa è cresciuto di 80 punti percentuali, arrivando all'apice di Settembre con quasi 18$ di valore per ogni azione. Ad oggi, però, il titolo ha perso 79 punti percentuali, riducendo l'azienda - forte di un valore di mercato di più di 870.8 milioni di dollari - alla vendita.

Le cause - Difficile analizzare le cause di questa sconfitta, specie se si considera l'ottimo sistema operativo creato per i nuovi smartphone. Forse, tra le cause, una campagna di marketing troppo poco aggressiva e la decisione di limitarsi alla vendita esclusiva nel mercato del Nord America, dominato in questi ultimi anni da RIM con i suoi BlackBerry seguita a ruota da Apple con iPhone.

12 aprile 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us