Scienze

All'origine dell'Universo: LHC crea il "brodo primordiale" di quark e gluoni

Un nuovo esperimento al Cern ricrea condizioni vicinissime al Big Bang. E quello che si ritiene essere il plasma primordiale di quark e gluoni.

Nel grande acceleratore di particelle del CERN, il Large Hadron Collider (LHC), si è fatto un passo in avanti fondamentale per capire come è nato e si è evoluto l'Universo: i ricercatori del Niels Bohr Insistute sono riusciti a creare quello che viene chiamato il brodo primordiale, ossia un plasma di quark e gluoni che esiste solo a temperature elevatissime. Si ritiene che l'Universo, dopo i primi 20-30 microsecondi (milionesimi di secondo) della sua esistenza, subito dopo il Big Bang, fosse formato proprio da questo plasma.

Quark e gluoni sono particelle sub-atomiche fondamentali della materia, forse indivisibili: sono i mattoni della materia, formati con la nascita dell'Universo. Per ricostruire lo stato di plasma primordiale i ricercatori hanno fatto scontrare nuclei di piombo con una energia record (5,02 TeV) e quel che è avvenuto è stato osservato da ALICE, uno dei rilevatori dell'LHC.

Quella dell'Universo è una storia lunga 13,8 miliardi di anni: l'esperimento dell'LHC ci porta un poco più vicini all'origine, ossia alla prima frazione di tempo dopo il Big Bang. © NASA

La natura del brodo. «È la prima volta che si è riusciti a determinare le caratteristiche di un plasma quark-gluoni», ha commentato Tu Zhou, coordinatore della ricerca, che ha anche sottolineato un comportamento del plasma da indagare, in parte inatteso ma coerente con le leggi dell'idrodinamica (moto dei liquidi). «Quello che è degno di nota», aggiunge, «è il fatto che ALICE è in grado di prendere misure all'interno di una goccia di Universo primordiale che ha un raggio di un milionesimo di miliardesimo di metro.»

Il prossimo passo è adesso la replica dell'esperimento a energie ancora maggiori, per cercare di arrivare ancora più vicini al Big Bang.

12 febbraio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us