Focus

Nikon Small World 2013 premia le migliori micro-fotografie

Un “piccolo” grande concorso con l’obiettivo, scusate il gioco di parole, di celebrare la microfotografia. È dal 1974 che Nikon, infatti, indice una competizione per stimolare la fantasia di fotografi, ma soprattutto scienziati, a esplorare il mondo invisibile e immortalarlo tramite le potenti lenti di un microscopio. Focus ha selezionato le immagini più belle, curiose e suggestive dell’edizione di quest’anno.

Guarda anche i vincitori del 2012, 2011, 2009 e 2008.

La foto che ha vinto l'edizione di quest'anno del Nikon Small World è una vera gioia per gli occhi. Wim van Egmond del Micropolitan Museum di Rotterdam (Paesi Bassi) è riuscito in maniera perfetta a fermare il tempo su quest’alga Chaetoceros debilis, una diatomea coloniale. Le diatomee sono uno dei più importanti produttori di ossigeno esistenti sulla Terra, oltre a giocare un ruolo fondamentale nella catena alimentare. 

Questo specifico esemplare di Chaetoceros debilis è stato immortalato da Wim van Egmond nel Mare del Nord usando la tecnica fotografica Stacking, detta anche Focus Stacking, che consiste nello scattare più immagini uguali dello stesso soggetto, variando però sempre leggermente la messa a fuoco.

I vari scatti, in fase di post produzione, vengono poi uniti insieme da un software di fotoritocco per ottenere un'unica immagine finale che risulti a fuoco in ogni punto. È una tecnica che permette di evitare fastidiosi effetti di sfocatura dovuti a una profondità di campo ridotta. L'ingrandimento è a 250x.

Retina di una testuggine palustre dipinta (Chrysemys picta)

di Dr. Joseph Corbo - Washington University School of Medicine St. Louis( Missouri, USA)

Tecnica: contrasto interferenziale differenziale

Ingrandimento: 400x

Verme marino

di Dr. Alvaro Migotto - University of São Paulo Centro de Biologia Marinha (São Paulo, Brazil)

Tecnica: stereomicroscopia in campo scuro

Ingrandimento: 20x

I parameci sono organismi eucarioti unicellulari appartenenti al regno dei protisti. Esistono varie specie e l’insieme delle varianti è conosciuto come Paramecium sp. L'immagine ne mostra il nucleo, il citostoma, ossia l'apertura della membrana cellulare, e i vacuoli per l'eliminazione dell'acqua in eccesso.

di Rogelio Moreno Gill (Panama City, Panama)

Tecnicacontrasto interferenziale differenziale  

Ingrandimento40x

Neurone dell'ippocampo nell’atto di ricevere uno stimolo

di Dr. Kieran Boyle - University of Glasgow Institute of Neuroscience and Psychology (Glascow, Scozia, Regno Unito)

Tecnicamicroscopio con fluorescenza e confocale

Ingrandimento63x

Rugiada su una ragnatela

dell'italiano Massimo Brizzi - Microcosmo Italia - www.massimobrizzi.it - (Empoli - Italia)

Tecnica:
n.d.

Ingrandimento: 5x

Formazione di cristalli di acido solfosalicilico (prodotto chimico usato in medicina)

di Thomas Balla - Fort Collins (Colorado, USA)

Tecnica: microscopio a luce polarizzata

Ingrandimento: 200x

La foto mostra in blu la cartilagine di un camaleonte velato (Chamaeleo calyptratus) e in rosso le ossa.

di Dorit Hockman - University of Cambridge (Cambridge, Regno Unito)

Tecnica: microscopio a illuminazione in campo chiaro (Brightfield)

Ingrandimento: n.d.

Occhio di un gamberetto fantasma (Macrobrachium)

di Vitoria Tobias Santos - Universidade Federal do Rio de Janeiro - Rodrigo Evo Devo Group (Macaé, Rio de Janeiro, Brasile)

Tecnica: stereomicroscopia

Ingrandimento: 140x

Diossido di silicio su uno strato di polidimetil glutarimide (una sorta di plexiglass)

di Dr. Pedro Barrios-Perez - National Research Council of Canada - Information and Communication Technologies, CPFC (Nanofabrication) (Ottawa, Ontario, Canada)

Tecnica: microscopio con illuminazione in campo chiaro

Ingrandimento: 200x

Le dinamiche esplosive del trasporto di zucchero nelle cellule adipose

di Dr. James Burchfield - The Garvan Institute - (Sydney, New South Wales, Australia)

Tecnica: microscopio a florescenza con riflessione totale interna (detto anche a onda evanescente) per l'analisi delle cellule dal vivo

Ingrandimento: n.d.

I cristalli esagonali di una pearceite (un raro minerale d'argento)

di Dr. César Menor Salván - Centro de Astrobiología, Instituto Nacional de Técnica Aeroespacial (Madrid, Spagna)

Tecnica: microscopio a luce riflessa e stereomicroscopia

Ingrandimento: 100x

Sottile sezione di nervi e muscoli

di Dr. David Ward - www.dgward.com - Oakdale (California, USA)

Tecnica: microscopio a tecnica fotografica stacking e a illuminazione in campo chiaro

Ingrandimento: 40x

Bolle di sapone

di Haris Antonopoulos (Atene, Grecia)

Tecnica: luce polarizzata

Ingrandimento: 10x

Barbilophozia sp., una pianta frondosa e briofite, in compagnia di un cianobatterio

di Magdalena Turza?ska - University of Wroclaw - Institute of Experimental Biology, Department of Plant Developmental Biology - (Wroclaw, Polonia)

Tecnica: Microscopio a epifluorescenza dotato di raggi UVA seguito da una ricostruzione z-stack (multifocus)

Ingrandimento: 50x

La radula del mollusco buccino comune (Buccinum undatum) che serve per agguantare e triturare il cibo

di Dr. David Maitland - www.davidmaitland.com - Feltwell (Norfolk, Regno Unito)

Tecnica: contrasto interferenziale differenziale

Ingrandimento: 200x

Soro, ovvero un grappolo di sporangi della felce della specie Polypodium virginianum

di Dr. Igor Siwanowicz - Howard Hughes Medical Institute (HHMI) - Janelia Farm Research Campus (Ashburn, Virginia, USA)

Tecnica: confocale

Ingrandimento: 100x

Cuscinetto adesivo sulla zampa anteriore di una coccinella (Coccinella septempunctata)

di Dr. Jan Michels - Christian-Albrechts-Universität zu Kiel Institute of Zoology, Functional Morphology and Biomechanics - (Kiel, Alberta, Germania)

Tecnica: confocale autoflorescenza

Ingrandimento: 20x

Nanocristalli di silicio in biossido di silicio

di Dr. Jan Valenta & Benjamin Bruhn - Charles University - Faculty of Mathematics and Physics (MFF) (Praga, Repubblica Ceca)

Tecnica: Riflesso a tutto campo ed equalizzazione locale dell’immagine

Ingrandimento: 20x

Grappolo di uova di pesce bentonico

di Dr. Jaime Gómez-Gutiérrez - Centro Interdisciplinario de Ciencias Marinas - (La Paz, Baja California Sur, Messico)

Tecnica: stereomicroscopia

Ingrandimento: 6.6x

Astrociti cerebrali primari di ratto coltivate in un dispositivo BBB (Barriera emato-encefalica) SynVivo

di Ashley M. Smith - CFD Research Corporation (Huntsville, Alabama, USA)

Tecnica: fluorescenza

Ingrandimento: 10x

Lepidozia reptans, una pianta epatica ricca di foglie simili al muschio molto diffusa nei boschi

di Magdalena Turza?ska - University of Wroclaw - Institute of Experimental Biology, Department of Plant Developmental Biology - (Wroclaw, Polonia)

Tecnica: Microscopio a epifluorescenza dotato di raggi UVA seguito da una ricostruzione z-stack (multifocus)

Ingrandimento: 50x

Zampa di un topo adulto che mostra i vasi sanguigni, cellule immunitarie e tessuto molle

di Dr. Andrew J. Woolley, Himanshi Desai & Dr. Kevin Otto - Purdue University Department of Biomedical Engineering (West Lafayette, Indiana, USA)

Tecnica: confocale

Ingrandimento: n.d.

Scarabeo degli alberi piatto (parte della testa e protorace con acari foretici)

di Nikola Rahme (Budapest, Ungheria)

Tecnica: microscopio a luce riflessa

Ingrandimento: 10x

Un primo piano di una formica operaia (aphaenogaster senilis)

di Dimitri Seeboruth - (Paris, Francia)

Tecnica: Image Stacking

Ingrandimento: 4x

Sezione pulita di una coda di cavallo fossilizzata

di Dr. Josef Spacek - Charles University University Hospital, Department of Pathology (Hradec Kralove, Repubblica Ceca)

Tecnica: luce riflessa

Ingrandimento: 100x

Nervi periferici di un topo allo stato embrionale di 11 giorni (E11.5)

di Zhong Hua - Johns Hopkins School of Medicine Department of Molecular Biology & Genetics (Baltimore, Maryland, USA)

Tecnica: confocale

Ingrandimento: 5x

Cristallizzazione di tartrazina (colorante usato principalmente come colorante nel settore alimentare)

di Frederic Labaune - Education nationale (Auxonne, Francia)

Tecnica: contrasto interferenziale differenziale

Ingrandimento: 40x

Un pityohyphantes phrygianus - ragno della famiglia delle Linyphiidae - con una larva di vespa parassitaria sull’addome

di Geir Drange (Asker, Norvegia)

Tecnica:luce riflessa e focus Stacking

Ingrandimento: 5x

Una sottile sezione di osso di dinosauro conservato in una pietra d’agata

di Ted Kinsman - Rochester Institute of Technology (RIT) Department of Imaging and Photo Technology (Rochester, New York, USA)

Tecnica: Focus Stacking

Ingrandimento: 10x

La foto che ha vinto l'edizione di quest'anno del Nikon Small World è una vera gioia per gli occhi. Wim van Egmond del Micropolitan Museum di Rotterdam (Paesi Bassi) è riuscito in maniera perfetta a fermare il tempo su quest’alga Chaetoceros debilis, una diatomea coloniale. Le diatomee sono uno dei più importanti produttori di ossigeno esistenti sulla Terra, oltre a giocare un ruolo fondamentale nella catena alimentare. 

Questo specifico esemplare di Chaetoceros debilis è stato immortalato da Wim van Egmond nel Mare del Nord usando la tecnica fotografica Stacking, detta anche Focus Stacking, che consiste nello scattare più immagini uguali dello stesso soggetto, variando però sempre leggermente la messa a fuoco.

I vari scatti, in fase di post produzione, vengono poi uniti insieme da un software di fotoritocco per ottenere un'unica immagine finale che risulti a fuoco in ogni punto. È una tecnica che permette di evitare fastidiosi effetti di sfocatura dovuti a una profondità di campo ridotta. L'ingrandimento è a 250x.