Scienze

Niente porno per Microsoft

Al bando tutti i contenuti esplicitamente erotici.

Il Windows Phone Marketplace, la versione Microsoft dell’App Store, è in dirittura d’arrivo, e l’azienda di Redmond detta le regole per l’approvazione delle applicazione. E bandisce il porno.

“Qualsiasi materiale (immagini o testo) a esplicito contenuto sessual-erotico è messo al bando da Microsoft”

Frenate i bollenti spiriti – Oltre ad annunciare l’arrivo della beta del Service Pack 1 per Windows 7 Microsoft ha anche svelato dettagli importanti sul futuro negozio virtuale per gli smartphone con Windows. Innanzitutto l’abbonamento annuale per pubblicare software per Windows Phone 7 sull’app store è fissato a 99 dollari, non sono consentiti più di 5 programmi gratuiti, e Microsoft tratterrà il 30 per cento degli introiti sulle applicazioni vendute. Con la “postilla” che gli sviluppatori devono tenere a bada i bollenti spiriti.

Non siamo un sexy shop – Esattamente come Apple, anche Microsoft dice un secco no alle applicazioni porno e affini. Nello specifico, il colosso di Redmond non accetta, nei programmi ospitati sui suoi scaffali virtuali, sesso e nudità (intese come immagini a esplicito contenuto erotico), qualsiasi tipo di contenuto borderline o per adulti, materiale che rientri nella categoria pornografia o che inciti alla prostituzione, che raffiguri feticci sessuali o che descriva atti di natura sessuale di bambini o animali. È vero che il porno tira, ma non nel settore mobile “ufficiale”.

12 giugno 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us