Scienze

Vermoni e creature gelatinose, la vita segreta dell'Artico

Le prime, suggestive riprese di NUI, un robot subacqueo che sta documentando la vita delle creature capaci di sopravvivere sotto lo spesso strato di ghiacci polari.

La spessa calotta polare che le protegge ha reso la loro esistenza sconosciuta ai più. Ma la privacy delle creature marine che vivono sotto ai ghiacci artici ha le ore contate. I risultati del lavoro di Nereid Under Ice (NUI), un robot subacqueo all'avanguardia per l'esplorazione del difficile habitat polare, sono stati diffusi per la prima volta il 16 dicembre, durante un convegno dell'American Geophysical Union a San Francisco.

Il rover ideato e costruito dalla Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI), un'organizzazione americana per lo studio delle scienze marine, ha già compiuto quattro spedizioni nell'Artico insieme alla rompighiaccio tedesca Polarstern, documentando per la prima volta con immagini un'abbondanza di vita sotto alla calotta.

all'avanguardia. Crostacei e banchi di creature gelatinose sono stati avvistati dal robot, capace di riprese in tre dimensioni e in tutte le direzioni, un'impresa impossibile ai dispositivi utilizzati fino a oggi (fatti calare direttamente attraverso i ghiacci perforati). NUI, comandato da remoto e connesso alla nave madre tramite un cavo in fibra ottica di 40 km spesso come un capello, sta aiutando gli scienziati a ricostruire i tasselli mancanti della catena alimentare di questo ecosistema.

Incontri ravvicinati. Nelle sue prime immersioni entro i 45 m di profondità, a circa 800 m di distanza dalla nave, si è imbattuto in estese fioriture di alghe, in piccoli crostacei simili a gamberetti (chiamati copepodi), meduse e chetognati (invertebrati predatori dal corpo trasparente a forma di freccia); è riuscito a filmare inoltre, una grande abbondanza di larvacei, animali trasparenti simili a girini, che si spostano con la coda e secernono intorno agli organi interni una sorta di bolla di muco protettivo.


I prossimi passi. Ulteriori spedizioni occorreranno per trovare gli elementi mancanti di questa catena: i pesci, grandi assenti di queste prime esplorazioni, ma prede preferenziali di orsi polari e foche.

Guarda anche il video di una delle spedizioni, pubblicato da Nature. (Video credit: Woods Hole Oceanographic Institution).

17 dicembre 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us