Scienze

Negati per le lingue? È colpa di un gene

Scoperte le basi biologiche che impediscono a certe persone di apprendere da adulti una lingua straniera.

Grazie a uno studio dell'Università di Washington, chi è negato per le lingue potrà ora almeno farsene una ragione: la colpa, infatti, è almeno in parte attribuibile al gene Comt e ad alcune caratteristiche del cervello, che ne sono influenzate. La ricerca, pubblicata sulla rivista Pnas, è stata condotta su una quarantina di giovani studenti cinesi che al loro arrivo negli Stati Uniti hanno intrapreso un corso intensivo di inglese, della durata di due settimane.

Geni e nervi. Tutti gli studenti sono stati sottoposti a un test che ha analizzato il gene Comt e a una risonanza magnetica che ha invece preso in esame le caratteristiche della materia bianca cerebrale, quella cioè formata dai nervi che connettono fra loro i neuroni. L'analisi genetica ha evidenziato che una delle possibili tre varianti in cui si può presentare il gene rende difficile imparare la nuova lingua. La risonanza ha invece mostrato che la materia bianca si modificava durante le due settimane del corso (e tendeva a normalizzarsi in seguito), e che le modifiche più importanti avvenivano fra coloro che apprendevano più rapidamente l'inglese.

I due risultati sono strettamente legati, perché il gene Comt influenza sia la produzione della mielina, la sostanza che avvolge i nervi e favorisce la trasmissione degli impulsi, sia la formazione di nuove connessioni nervose.

Però impegnatevi! I ricercatori sono anche stati in grado di stabilire che quasi la metà della valutazione finale ottenuta dagli studenti che hanno seguito il corso è riconducibile a questi due parametri... il resto del punteggio è dovuto all'impegno nello studio.

13 giugno 2016 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us