Scienze

Nasce LibreOffice: OpenOffice.org lascia Oracle

OpenOffice reclama la sua indipendenza.

La comunità dei volontari che sviluppa e promuove la celebre suite OpenOffice.org cerca di “sganciarsi” da Oracle e reclama la propria indipendenza svelando pubblicamente i piani futuri.

“La nuova fondazione chiede a Oracle di cedere in maniera gratuita il logo di OpenOffice.org”

Ooo… – OpenOffice.org non ha bisogno di grandi presentazioni: è la suite per la produttività individuale con licenza libera fondata e sponsorizzata da Sun Microsystem dieci anni fa che, nell’aprile 2009, viene però acquisita da Oracle. Qualcosa, evidentemente, non dev’essere andato per il verso giusto se adesso, la comunità di volontari che sviluppa e promuove il software ha deciso di prendere le distanze da Oracle. Fonda così “The Document Foundation”, un’organizzazione che riunisce le principali “menti” di OpenOffice.org e che punta, soprattutto a separare lo sviluppo del codice alla base della suite dagli interessi commerciali di una sola azienda.

Logo del contendere – Il nodo del contendere è il marchio OpenOffice.org che è a tutti gli effetti di proprietà di Oracle. La fondazione ha chiesto a Oracle di aderire alla fondazione e di poter acquisire, a titolo gratuito e in maniera definitiva, il marchio. Se il piano dovesse fallire, la fondazione ha comunque un piano di riserva: la suite OpenOffice.org diventerebbe LibreOffice e proseguirebbe la sua vita in maniera totalmente indipendente dall'antenato. È proprio il termine “indipendente” che ricorre a più riprese nelle parole dei rappresentanti della community che sviluppano, traducono, verificano, documentano, supportano e promuovono il software libero più famoso e usato del web.

29 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us