Scienze

Megan Fox furiosa per il topless online

Scatti rubati dal set di Passion Play.

In pochi mesi, le foto di nudo rubate dai set dei film Passion Play e Jennifer's Body hanno mandato in visibilio il lato più pruriginoso della rete e Megan Fox non ne può davvero più.

“Megan giura vendetta al paparazzo spione”

Scatti rubati - Le immagini che stanno facendo il giro del web sono state scattate da un fotografo, ufficialmente invitato sul set di “Passion Play”, la nuova opera cinematografica che vede protagonista Megan e il grande Mickey Rourke. Gli scatti sono relativi a una scena del film, dove la bella Megan è rinchiusa in una gabbia di vetro seminuda. L'anno scorso, la diva di Transformers è stata protagonista di un altro web-tormentone quando sono apparse le foto di una sensuale uscita dall'acqua in topless dal film Jennifer's Body.

Arrabbiata per opinioni e comportamenti - Dopo che numerosi Tabloid hanno annunciato (e alcuni anche pubblicato) gli scatti, Megan Fox ha scoperto che tali immagini erano ormai finite nel calderone online, tramite vari siti e blog in giro per la Rete. Sui siti di condivisione di filmati sono persino diventati dei collage, con tanto di colonna sonora, in formato video. Megan afferma di sapere chi ha scattato le immagini e si è alquanto lamentata per i commenti da benpensanti che stanno alimentando i gossip della Rete. Secondo quanto afferma l'attice gli scatti del suo topless non riguardano sue personali scelte di vita. Ma, al contrario, sono solo le immagini di un'attrice professionista durante quella che è l'interpretazione del personaggio del film.

Scandalo e Business - La povera Megan si trova quindi, suo malgrado, tra incudine e martello: da un lato è additata come una scandalosa poco di buono, in gran parte a causa della mentalità puritana e statuinitense a riguardo dei nudi. Intanto Megan minaccia di fare causa al “paparazzo”.

Guarda la gallery

19 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us