Mancini si nasce o si diventa?

Il mancinismo, cioè la predisposizione a servirsi della mano sinistra nelle attività che richiedono l’uso di una sola mano per volta, è una caratteristica presente dalla nascita, ma se un bambino...

20027291571_8

Il mancinismo, cioè la predisposizione a servirsi della mano sinistra nelle attività che richiedono l’uso di una sola mano per volta, è una caratteristica presente dalla nascita, ma se un bambino sarà mancino lo si può vedere solo verso i due, tre anni, quando perfeziona l’attività motoria e incomincia a manifestare la predisposizione a usare la mano sinistra, per esempio per disegnare.
Questione di testa. Il mancinismo è dovuto a una prevalenza dell’uso dell’emisfero destro del cervello in alcune attività (esiste una corrispondenza incrociata tra la parte del corpo regolata e quella del cervello che la regola). Quindi i mancini, oltre a usare di più la mano sinistra, usano di più occhio e orecchio sinistri.
I mancini presentano uno sviluppo motorio e intellettivo pari a quello degli altri, ma talvolta mostrano iniziali difficoltà nell’usare alcuni utensili, come le forbici, o nello scrivere, mostrando la tendenza a sviluppare una scrittura speculare, che va cioè da destra verso sinistra. Mancini si può anche diventare per necessità: nel caso di una paralisi della parte destra del corpo diventa necessario utilizzare la mano sinistra e quindi se ne sviluppa la capacità.

28 Giugno 2002