Scienze

MAHLI scatta alla risoluzione di 15,4 micrometri per pixel

Si chiama MAHLI e andrà su Marte.

Curiosity, il rover della NASA, sarà lanciato nello spazio con destinazione Marte l'anno prossimo per atterrare sul pianeta rosso nei primi mesi del 2012. A bordo ci sarà la fotocamera MAHLI con una risoluzione due volte superiore a quella dei modelli precedenti.

“MAHLI è in grado di cogliere dettagli più piccoli di un capello umano”

Marte... sto arrivando! - L'acronimo MAHLI sta per “Mars Hand Lens Imager” ed è l'ultimo modello di fotocamera sviluppato dall'Ente Spaziale Statunitense per catturare delle istantanee ad altissima risoluzione del suolo di Marte. MAHLI, che sarà mondata su un braccio robotico del rover Curiosity, offre una risoluzione due volte superiore ai modelli Mars Rovers Spirit e Opportunity: scatta foto a colori all'incredibile risoluzione di 15,4 micrometri per pixel. Tutta la potenza necessaria, insomma, per fare dei primi piani super ravvicinati del terreno, rocce ed eventuale ghiaccio, rivelando dettagli persino più piccoli di un capello umano.

Ecco le prime foto - La Mars Hand Lens Imager della Nasa dispone, inoltre, di un'illuminazione a Led sia in luce bianca che in UV (ultravioletto) per poter scattare immagini anche al buio o tramite fluorescenza. Non mancheranno, ovviamente, anche strumenti per la messa a fuoco di oggetti difficili da raggiungere, anche a oltre un metro di distanza. Gli scienziati la stanno provando e ci sono già le prime foto scattate in laboratorio.

MAHLI al lavoro: tre sfere di metallo da 2 millimetri di diametro

7 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us