Scienza

Lui, robot

Domo, il robot domestico del Mit, è appena nato ed è già un ottimo assistente.

Lui, robot
Nel film Io e Caterina (1980) un grande Alberto Sordi è un miliardario che sostituisce in un sol colpo moglie, amante e colf con Caterina: un robot dalle sembianze femminili programmato per eseguire tutte le faccende domestiche, ma col passare del tempo cominciano i guai. Adesso però, con Domo, vai sul sicuro...

Domo alle prese con un oggetto misterioso.
A fine notizia puoi vederlo in azione in un filmato.


Quasi trent'anni dopo la pellicola di Sordi, Aaron Edsinger (del Mit) e il suo team hanno messo a punto Domo, un assistente domestico che è in grado di prendere e riporre oggetti da scaffali e armadi per porgerli al "padrone" e di interagire con lui in modo evoluto. Domo, pur nella semplicità delle operazioni che per adesso è capace di compiere, può già migliorare la qualità della vita di chi soffre di disabilità motorie temporanee o permanenti. Ciò che lo rende speciale rispetto ai suoi "colleghi" che lavorano sulle linee di assemblaggio è che lui può adattare il suo comportamento alla situazione, e persino imparare cose nuove.

Un parente stretto (e molto somigliante) di Domo:
Johnny 5, impegnato sul set di Corto circuito (1986).
Vede, seleziona, agisce
Domo è nato per lavorare nel mondo reale, nelle case e negli spazi abitati. È capace di isolare gli stimoli a lui indirizzati, per esempio un comando vocale, dal "rumore di fondo" dell'ambiente. I suoi occhi sono due telecamere collegate a 12 computer che analizzano l'input e decidono su cosa focalizzarsi: Domo sa infatti riconoscere un volto e concentrare la sua attenzione su di esso. E un comando vocale come «shelf» (scaffale) è sufficiente perché lui cerchi con lo sguardo il più vicino ripiano e vi appoggi sopra ciò che sta reggendo.

Una antenata di Domo: Caterina nella sua migliore
(e unica) interpretazione, Io e Caterina (1981).
Mani di fata

Questa capacità insieme a quella di riconoscere gli oggetti sono i punti di forza della creatura del Mit. Domo è programmato per imparare forme e dimensioni e ciò gli permette di "capire" come maneggiare gli oggetti e come appoggiarli senza fare danni. Ha anche il senso del tatto: braccia, collo e mani sono piene di sensori che gli permettono di capire quando viene toccato e di rispondere di conseguenza: se preso per mano e spinto gentilmente, Domo inizierà a muoversi in quella direzione. Se però viene spinto con forza eccessiva, reagirà bloccandosi ed emettendo un "ouch" di disapprovazione.
Domo in azione.

Sviluppato originariamente dalla Nasa e oggi in collaborazione con Toyota, Domo serve anche a dimostrare che uomini e macchine possono interagire per raggiungere obiettivi ai quali nessuno dei due arriverebbe da solo.

(Notizia aggiornata al 16 aprile 2007)

16 aprile 2007
Tag scienza - scienze - robot - mit - domo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Le sfide della Chiesa per tutelare la propria autonomia e i suoi territori. A colpi di alleanze, scomuniche, guerre, ma anche preziose committenze ai più grandi artisti del Rinascimento, ecco come i pontefici sono stati protagonisti di secoli di storia. E ancora: quando, 100 anni fa, l'Irlanda venne divisa in due; origini, regole e curiosità degli scacchi; perché le legioni romane erano imbattibili.

 

ABBONATI A 29,90€

Quale incredibile processo ha fatto nascere la vita sul nostro pianeta? Tutte le ultime ipotesi scientifiche. Inoltre: i numeri e le mappe della pandemia che ci ha cambiato nel 2020 e cosa ci aspetta nel 2021; le nuove frontiere del cinema; i software che ci identificano in base al modo di camminare; il sesso strano del mondo animale.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us