Scienze

L'orbita terrestre influenza l'evoluzione della vita

Le oscillazioni periodiche nel moto di rivoluzione del nostro pianeta influirono su comparsa ed estinzione di microrganismi che popolavano gli oceani: il secondo studio in pochi giorni mette in relazione eventi celesti e clima sulla Terra.

Periodiche fluttuazioni nella comparsa, nella differenziazione e nell'estinzione di molte specie terrestri sono state individuate diverse volte in passato, ma i meccanismi all'origine di questi presunti "cicli" non sono mai parsi del tutto chiari.

Ora uno studio sui fossili di minuti organismi planctonici, che popolavano i mari ben prima della nascita dell'uomo, rivela che esiste un legame tra alcune periodiche oscillazioni dell'orbita terrestre e le ricadute climatiche che potrebbero aver determinato le ripetute esplosioni, ed estinzioni, di queste popolazioni oceaniche.

Il lavoro pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences dimostrerebbe una connessione più profonda del previsto tra eventi celesti nel Sistema Solare, variazioni climatiche sulla Terra e macro fenomeni evolutivi.

ricerca minuziosa. Un team di paleontologi di Stati Uniti e Nuova Zelanda ha analizzato i fossili di 1.794 diverse specie fossili di zooplancton, in particolare di graptoliti, fossili guida - cioè normalmente usati per la datazione delle rocce - perché appartenuti ad organismi acquatici con un'ampia distribuzione geografica.

Gli scienziati hanno studiato i ritmi di comparsa ed estinzione delle varie specie in un periodo compreso tra i 481 e i 419 milioni di anni fa, e li hanno confrontati con i cicli di Milanković, ossia gli effetti, sul clima, delle periodiche alterazioni dei parametri orbitali terrestri. Il gruppo si è concentrato sulle conseguenze sul clima della variazione dell'eccentricità dell'orbita terrestre (cioè la tendenza dell'orbita ellittica a "schiacciarsi" o ad assumere una forma circolare, ogni 2,6 milioni di anni) e dell'obliquità dell'asse (ogni 1,3 milioni di anni), e ha provato a capire se e come queste periodiche alterazioni avessero influito sulla vita terrestre nei 60 milioni di anni considerati.

Tutto collegato. Questi cicli sono in effetti sembrati in grado di spiegare cambiamenti statisticamente significativi nel numero di specie planctoniche comparse o estinte nell'arco di tempo analizzato: un esempio di come gli eventi astronomici possano influenzare l'esplosione o la scomparsa della vita sulla Terra. Soltanto la scorsa settimana, un altro gruppo di scienziati aveva ipotizzato che l'influenza gravitazionale di Giove e di Venere sull'orbita terrestre potesse influire sul clima del nostro pianeta.

17 maggio 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us