Scienze

L'incidente in Artico non fermerà l'estrazione di idrocarburi

[caption id="attachment_2340" align="alignleft" width="300" caption="La piattaforma della Shell andata alla deriva"][/caption]Dopo alcuni giorni...

La piattaforma della Shell andata alla deriva

dall’incidente

Artico

Kulluk

uragano

ancorata

manutenzione

arenarsi

Sitkalidak

non vi sono perdite

Shell

Davvero è possibile lavorare in Artico?

Ma è ovvio che ci si pone la domanda: "Ma si è davvero pronti a estrarre petrolio e gas in una regione tanto impervia del pianeta?" Secondo più voci parrebbe di no. Una di queste è quella di Lois Epstein, direttore del programma Artico della Wilderness Society che ha detto: “Al momento le compagnie petrolifere non hanno ancora la tecnologia adatta per far fronte alle estreme condizioni ambientali dell'Artico”. Rick Steiner, ex professore di biologia marina dell'Università dell'Alaska ha sottolineato: “I rischi del passaggio delle petroliere o delle piattaforme petrolifere attraverso il golfo dell'Alaska per raggiungere i giacimenti nell'Artico sono stati sottostimati”. Differente, ovviamente, è la visione delle Società petrolifere che hanno tutte investito miliardi di dollari per perforare qual nuovo mondo ricco non solo di idrocarburi, ma anche di altri minerali importanti. Esse infatti sostengono che navi e piattaforme sono assolutamente adatte ad affrontare i mari peggiori senza problemi. Ciò che è avvenuto in questi giorni è solo un incidente che poteva capitare in altre aree del pianeta. I tesori dell'Artico

Noduli di minerali presenti sul fondo dell'Artico
Ma perché questa corsa all’artico? Perché Secondo ricerche fatte da più enti i fondali potrebbero nascondere dai 9 ai 12 miliardi di tonnellate di petrolio e gas, anche se secondo altre fonti il petrolio potrebbe essere molto di più, fino al 30% di quello ancora presente sulla Terra. Quello finora certo non è tantissimo in termini assoluti, ma è comunque una quantità tale per cui valgono gli sforzi per la ricerca e l’estrazione. Si ipotizza poi, l’esistenza di depositi di metalli inglobati nei “noduli di manganese” (noduli grandi come palle da tennis che si formano sui fondali per precipitazione dall'acqua marina di metalli immessi negli oceani da eruzioni vulcaniche). Vi potrebbero essere infine, anche giacimenti di “idrato di metano” (metano che viene rilasciato da processi di decomposizione della sostanza organica presente all'interno dei sedimenti che si combina con l'acqua fredda delle profondità abissali a formare una sorta di "ghiaccio") che conserverebbe quantità di metano superiori a quelle presenti oggi nei depositi convenzionali. E questo spiega il grande interesse sia dei Paesi possessori delle aree artiche che delle compagnie petrolifere e minerarie che hanno già iniziato ad estrarre le preziose riserve

3 gennaio 2013 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us