Light pillars, lo spettacolo dei pilastri di luce

Che cosa sono quelle alte colonne luminose fotografate nelle gelide notti del Nord? A tu per tu con un particolare fenomeno ottico tipico delle sere d'inverno.

Misteriose colonne di luce si stagliano, talvolta, nei gelidi cieli notturni delle alte latitudini terrestri. Di che cosa si tratta? Gli appassionati di UFO li dipingono come tracce del passaggio di una navicella, ma la realtà delle cose è ben più affascinante.
Un altro spettacolo delle alte latitudini: le aurore polari

Quelli che vedete sono infatti pilastri di luce (light pillars, in inglese), una particolare variante di un noto fenomeno atmosferico: quello degli aloni o halo. Come gli archi di ghiaccio o i sun dogs, sono infatti formati dall'interazione tra cristalli di ghiaccio e fonti luminose. Guarda anche: due rari fenomeni atmosferici in un unico scatto

In particolare i cristalli responsabili di questo fenomeno sono piatti ed esagonali, e tendono a orientarsi parallelamente al suolo mentre cadono verso terra e fluttuano nell'atmosfera.

Collettivamente, le superfici di questi cristalli si comportano come un gigantesco specchio, e riflettono verso il basso o verso l'alto le fonti luminose con cui interagiscono.

I cristalli non si trovano fisicamente sopra alla colonna luminosa che generano. Il pilastro di luce non è altro che un'illusione ottica simile alla riflessione della luce su uno specchio d'acqua.

In genere, la colonna di cristalli di ghiaccio che genera il pilastro è situata tra l'osservatore e la fonte luminosa.

Pilastri di luce possono crearsi per la riflessione della luce solare, quando il Sole sta per tramontare. Queste colonne luminose sono chiamate "sun pillars". Sapevi che esistono 12 tipi diversi di arcobaleni?

Altri pilastri di luce possono essere causati dalla Luna, ma i più spettacolari sono quelli che si formano di notte, in prossimità di fonti di luce artificiale.

Questi possono essere molto più alti dei pilastri generati da fonti naturali, perché i raggi luminosi delle luci artificiali non sono paralleli, e i cristalli riescono a rifletterli anche verso il basso, creando una colonna più estesa.

Più alti si trovano i cristalli di ghiaccio in atmosfera, più alto è il pilastro. In alcuni casi, quando sono molto in alto, o light pillars sembrano irradiarsi da un unico punto allo zenit.

Quando i cristalli di ghiaccio si trovano a fluttuare nell'aria attorno all'osservatore, i pilastri di luce sono visibili a pochi metri di distanza, attorno alle luci delle città.

Le sfumature colorate riflettono i colori delle luci d'origine. Il fenomeno è particolarmente raro e testimonia ancora una volta il fascino dell'atmosfera terrestre.

Misteriose colonne di luce si stagliano, talvolta, nei gelidi cieli notturni delle alte latitudini terrestri. Di che cosa si tratta? Gli appassionati di UFO li dipingono come tracce del passaggio di una navicella, ma la realtà delle cose è ben più affascinante.
Un altro spettacolo delle alte latitudini: le aurore polari