Scienze

L'estate turbolenta dello Yellowstone

Nelle ultime settimane il supervulcano ha fatto registrare 878 terremoti, infrangendo un record quinquennale. Tuttavia, secondo gli esperti non è segno di un imminente risveglio.

Giugno 2017 è stato un mese agitato per il supervulcano dello Yellowstone. Il gigante dormiente sotto al Parco Nazionale più famoso d'America è stato scosso, a partire dal 12 giugno e per 15 giorni, da 878 terremoti: uno sciame sismico in piena regola, con 464 eventi in una settimana soltanto, un record mai toccato negli ultimi 5 anni.

La maggior parte delle scosse non ha superato la magnitudo 1, ma in un caso si è arrivati a 4.4, il terremoto più violento nell'area protetta dal 2014. Tuttavia, a differenza di quel che si potrebbe pensare, non si tratterebbe di un segnale allarmante.

Nessun timore (per ora). La probabilità di un'eruzione rimane di 1 a 730 mila, e il livello di allerta deciso dalle autorità è fermo sul verde (cioè allerta "base"). Gli eventi sismici sono comuni per il supervulcano, che ne registra 1500-2000 ogni anno, il 40-50% dei quali concentrati in sciami sismici.

Per far temere un'imminente eruzione si dovrebbero verificare altre circostanze contemporaneamente, come la deformazione del suolo e cambiamenti nelle sorgenti idrotermali o nelle emissioni di gas. Ecco perché la presenza dei soli eventi sismici - comunque strettamente monitorati - non desta particolari preoccupazioni.

Se anche si verificasse un'eruzione si tratterebbe con ogni probabilità di un'emissione di lava, come negli ultimi 80 episodi dall'ultima super eruzione esplosiva che diede origine alla caldera, avvenuta 640.000 anni fa.

3 luglio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us