Le più belle immagini scientifiche del 2015

Le scoperte, i protagonisti, la natura estrema e selvaggia, le conquiste a lungo attese: dodici mesi di scienza raccontati da una serie di foto che difficilmente dimenticheremo.

komodo-dragonshigh_fig_3d-body-map_cutoutboll-weevil1-new-cmykipa_4654989high_maitland_28279_3cajg_bhw4aavc8jwater-on-mars-layersmain_150018706935576_c0db8ab1dd_othe_magellanic_clouds_and_an_interstellar_filamenton_spiders_laszlo-novakghost-nebulamain_15001pechinomoonlinghtlightning_swri1508_fulmine-e-arcobaleno-insiemehigh_airbos_f7_p5vulturesnh-mp1_029918_destripe_large_brighton_seal_michael-beckeron_toucan_todd-rorsgrenreu_rtx19wqcx-ray-viruseso-1Approfondimenti
komodo-dragons

Se dovessimo pensare a un'immagine-simbolo per il 2015, sceglieremmo forse il "cuore" della Tombaugh Regio su Plutone. Ma il pianeta nano non è stato l'unico spunto di bellezza in cui quest'anno ci siamo imbattuti. Ecco una selezione delle migliori foto di scienza degli ultimi mesi, secondo Nature e secondo noi.

La lotta dei giganti. Due dragoni di Komodo impegnati in una conquista territoriale all'ultimo respiro, in Indonesia. La battaglia, velocissima, è avvenuta durante la stagione degli accoppiamenti. Lo scatto è tra i premiati dell'edizione 2015 del Wildlife Photographer of the Year.

high_fig_3d-body-map_cutout

A fior di pelle. Questi colori psichedelici indicano le diverse tipologie di microbi che sono state individuate in 400 diversi punti della pelle di due volontari, che non si sono lavati per tre giorni in nome della scienza.
L'aura di batteri che circonda il nostro corpo

boll-weevil1-new-cmyk

Mai così vicino. La testa di questo punteruolo del cotone (Anthonomus grandis) è lunga appena un millimetro, ma lo scatto, tra i vincitori del concorso per immagini scientifiche Wellcome Image Awards, riesce quasi a comunicarne l'espressione.

ipa_4654989

Cascate colorate. Non è raro scorgere un arcobaleno vicino a un altro tratto delle cascate dello Yosemite, le Bridalveil Falls ("cascate velo da sposa"), che cadono da un'altezza di 188 metri. Secondo un'antica leggenda, inalare le goccioline in sospensione di queste rapide aumenta le chances di farsi portare all'altare. Per due settimane all'anno, intorno a febbraio, le cascate si tingono di rosso fuoco grazie a un effetto della luce solare.

high_maitland_28279_3

Piacere, papiro. Il tessuto vascolare della pianta del papiro (Cyperus papyrus), normalmente adibito al passaggio di linfa, ingrandito 200 volte. Vi sentite osservati anche voi? Tra i vincitori del concorso fotografico Nikon Small World 2015

cajg_bhw4aavc8j

Eclissi social. Il 20 marzo un'eclissi totale di Sole ha dato spettacolo nei cieli dell'emisfero boreale. La Luna si è frapposta tra la Terra e la nostra stella, oscurandola temporaneamente. In Italia non si è vista la totalità del fenomeno, che invece è stato osservabile dall’Atlantico settentrionale, dalle Isole Faeroer e dalle Isole Svalbard, dove è stata scattata questa foto. Nell'epoca dei social, migliaia di persone hanno condiviso le loro osservazioni (vedi qui e qui).

water-on-mars-layers

Oasi nel deserto. La foto potrà non sembrarvi granché, ma le strisce scure che vedete sono strisce di terra bagnata lasciate su Marte. Sul Pianeta Rosso c'è acqua allo stato liquido, e quest'anno ne abbiamo avuto la prova.

main_1500

L'Etna torna a dare spettacolo. Un'eruzione breve ma di grande intensità e un cielo rischiarato a giorno: nella notte del 3 dicembre 2015, l'Etna è tornato a far parlare di sé (vedi tutte le foto). In questa immagine, fulmini vulcanici si levano dal cratere Voragine durante la cosiddetta "tempesta sporca" causata dagli scontri tra particelle cariche avvenuti in seno all'eruzione. Lo scatto è stato ottenuto dalla giustapposizione di cinque diverse foto in sequenza.

18706935576_c0db8ab1dd_o

Bentornata Samantha. L'11 giugno, dopo una permanenza record di quasi 200 giorni sulla Stazione Spaziale Internazionale, l'astronauta dell’ESA, capitano pilota dell’Aeronautica Militare e protagonista della missione dell'ASI Futura, torna sulla Terra. In questa foto è sull'elicottero che dalle steppe del Kazakistan la sta portando verso la base Roscosmos da cui poi è partita alla volta di Houston.
Samantha Cristoforetti ha raccontato ai lettori di Focus gli incredibili 200 giorni passati nello spazio insieme al cosmonauta Roscosmos Anton Shkaplerov e all’astronauta NASA Terry Virt. Guarda il video

the_magellanic_clouds_and_an_interstellar_filament

Il pennello di Planck. Non è la Notte stellata di Van Gogh, ma quasi: mentre cercava la radiazione cosmica di fondo a microonde, il telescopio Planck dell'Esa ha mappato la distribuzione delle polveri interstellari nella Grande e Piccola Nube di Magellano - al centro e a sinistra in alto rispettivamente - realizzando questo inedito ritratto.

on_spiders_laszlo-novak

Sotto a una coperta. Sembra un mare in tempesta questo campo di Balatonfökajár, Ungheria, rivestito di tele di ragno. Il fenomeno, catturato da un altro finalista del Wildlife Photographer of the Year, non è nuovo. Guarda anche l'invasione di ragni di Wagga Wagga, in Australia.

ghost-nebula

Bolla celeste. Il fantasma di una stella che fu: questo spettacolare scorcio della Nebulosa Civetta meridionale è stato catturato dal VLT (Very Large Telescope) dell'ESO nel nord del Cile.

main_15001

Buffi animali. Alcune foto di natura selvaggia mostrano gli animali in tutta la loro possente e maestosa bellezza. È così per la maggior parte degli scatti che partecipano a concorsi di foto-giornalismo. I Comedy Wildlife Photography Awards si concentrano invece sui momenti di vita animale dai risvolti più curiosi e divertenti: scatti che ritraggono la vita naturale nelle sue sfumature più ironiche, buffe... normali e non celebrative. Il vincitore per il 2015, scelto tra oltre 1500 candidati, è l'austriaco Julian Rad, con questo scatto di un criceto dalle guance colme di provviste immortalato a mezz'aria, mentre tenta di compiere un balzo atletico. (vedi tutte le foto).

pechino

Pechino soffoca. Mentre a Parigi prendevano il via i lavori per la Conferenza delle Parti sul Clima (COP21), ai primi di dicembre le autorità di Pechino dichiaravano l'allerta rossa, il più alto livello di allarme in materia di smog e il più preoccupante dell'anno in corso. Le immagini di Pechino inquinata e ripulita dallo smog sono inquietanti

moonlinght

La Luna sopra l'Italia. L'astronauta Scott Kelly, che sta passando un'anno interno sulla Stazione Spaziale Internazionale, il 24 settembre ha fotografato l'Italia illuminata dalla Luna. Il bagliore tra le nuvole è un fulmine.

lightning_swri

La fabbrica di fulmini. La foto a lunga esposizione di un esperimento dell'International Center for Lightning Research and Testing, in Florida. Gli scienziati hanno sparato un razzo all'interno di una tempesta per generare una scarica di fulmini da poter studiare. Guarda anche la prima immagine sonora di un fulmine

1508_fulmine-e-arcobaleno-insieme

Fulmine e arcobaleno insieme, la foto della vita. «Questa sera, poco prima del tramonto, ho finalmente scattato la foto che stavo inseguendo da anni»: con questo commento Greg McCown, agente immobiliare appassionato di fotografia, ha postato sul suo profilo Twitter la foto di un fulmine che squarcia il cielo nello stesso punto in cui si trova un arcobaleno.
L'immagine, immortalata a Tucson, in Arizona, è subito diventata virale.

high_airbos_f7_p5

Oltre il muro del suono. Un jet americano si muove a velocità supersonica, mentre un altro aereo della Nasa lo fotografa, nel Deserto del Mojave (California): l'immagine è stata acquisita con una tecnica chiamata fotografia Schlieren, che permette di visualizzare le turbolenze prodotte nell'aria quando questa è attraversata da un solido, come un aereo o un proiettile.

vultures

Paparazzi. Un'altra "chicca" dal Wildlife Photographer of the Year: il pasto di alcuni avvoltoi africani è stato catturato in ogni sua fase grazie a una fotocamera nascosta all'interno di una carcassa animale. Lo spettacolo non è il massimo ma questi netturbini naturali sono fondamentali per mantenere pulito l'ecosistema.

nh-mp1_029918_destripe_large_bright

Plutone in ombra. Forse non la più colorata, ma una delle più poetiche tra le foto inviate da New Horizons: lo scatto è stato realizzato a pochi minuti dal flyby, quando la sonda, allontanandosi da Plutone, ha rivelato la silhouette del remoto mondo ghiacciato, appena illuminata dal Sole. Foto in HD di Plutone

on_seal_michael-becker

Murata viva. Questa povera foca si era perduta nella Valle di McMurdo, in Antartica, quando si è allontanata troppo dall'acqua ed è rimasta mummificata dalle rigide e secche condizioni climatiche. Una fine terribile, ma la foto è davvero impressionante.

on_toucan_todd-rorsgren

Nella rete. Il fotografo e birdwatcher Todd Forsgren ha realizzato, quest'anno, un progetto fotografico che ritrae il momento in cui gli uccelli finiscono nelle reti dei ricercatori a scopo scientifico. Le immagini si interrogano sulla eticità di questa tecnica. Per il fotografo, anche se gli istanti della cattura possono sembrare crudeli, studiare l'areale e la distribuzione degli uccelli è vitale per la loro conservazione.

reu_rtx19wqc

Si salvi chi può. Un'altra eruzione spettacolare a cui abbiamo assistito quest'anno: quella del vulcano Calbuco, nel Cile meridionale. Il pennacchio di ceneri e fumo ha raggiunto i 16 km d'altezza. Altre immagini della spettacolare eruzione

x-ray-virus

Immagine virale. Non è un origami, ma la struttura tridimensionale di un virus che interessa una specie di ameba, la Acanthamoeba polyphaga, ricavata da una serie di scansioni in due dimensioni compiute da un laser a elettroni liberi. Guarda anche i virus al microscopio

eso-1

Spettri nel cielo.Lo spettacolo della Via Lattea, i bagliori colorati della luce zodiacale, il chiarore dell'alba. Non lasciatevi distrarre da queste meraviglie celesti: i veri protagonisti di questa foto si trovano molto più in basso, in una porzione di cielo più vicina. Sono i "red sprites" o spettri rossi, lampi di luce rosso-arancione causati da violente scariche elettriche nella ionosfera, a circa 80 km dalla superficie terrestre.
Durano pochi millisecondi, e fotografarli è un'impresa quasi impossibile. Ma Petr Horálek, fotografo dell'ESO, li ha immortalati il 20 gennaio 2015 sopra all'Osservatorio di La Silla, nel Deserto dell'Atacama. Per saperne di più e vedere meglio le immagini

Se dovessimo pensare a un'immagine-simbolo per il 2015, sceglieremmo forse il "cuore" della Tombaugh Regio su Plutone. Ma il pianeta nano non è stato l'unico spunto di bellezza in cui quest'anno ci siamo imbattuti. Ecco una selezione delle migliori foto di scienza degli ultimi mesi, secondo Nature e secondo noi.

La lotta dei giganti. Due dragoni di Komodo impegnati in una conquista territoriale all'ultimo respiro, in Indonesia. La battaglia, velocissima, è avvenuta durante la stagione degli accoppiamenti. Lo scatto è tra i premiati dell'edizione 2015 del Wildlife Photographer of the Year.