Scienze

Che cos'è l'odore della pioggia... che sta arrivando?

A veicolare il caratteristico "odore della pioggia", che annuncia un rovescio in arrivo, sarebbero particele di acqua e aria che si sollevano dal suolo insieme a batteri.

Il petricor, l'odore della pioggia, quello terroso e pungente che avvolge l'aria poco prima di un acquazzone, è creato dai batteri presenti nel suolo che si sollevano in aria insieme ai loro prodotti quando piove. Questo meccanismo è noto dagli anni '60, ma come facessero i microbi a sollevarsi da terra rimaneva un mistero. Lo ha svelato una ricerca di qualche anno fa effettuata dagli ingegneri del MIT (Massachusetts Institute of Technology) e pubblicata su Nature Communications.

Finalmente visibili. In quella occasione furono realizzati anche alcuni video: fu proprio studiando l'impatto delle gocce di pioggia su superfici porose con telecamere ad alta velocità che gli autori Young Soo Joung e Cullen Buie sono riusciti a immortalare le minuscole particelle di aria e acqua (gli aerosol) sollevarsi dal suolo poco dopo la caduta. Queste goccioline potrebbero spiegare l'odore caratteristico di terra bagnata associato alla pioggia, ma anche la diffusione nell'aria di microbi caratteristici del suolo.

Al rallentatore. I ricercatori hanno studiato l'impatto delle gocce su 16 diversi terreni naturali e 12 superfici industriali. Dopo l'impatto (nel video qui sotto, dal minuto 0:33), la goccia si appiattisce e incamera bollicine d'aria; quando la goccia inizia a ritirarsi, queste bollicine vengono liberate e affidate alle correnti, giungendo attraverso di esse fino al naso e al bulbo olfattivo, che codifica il loro odore.

Non solo profumi. In pochi microsecondi si formano centinaia di gocce di aerosol. La produzione di "bolle" è massima quando la pioggia è lieve: i forti temporali colpiscono troppa superficie e troppo in fretta per generare l'effetto. Lo stesso fenomeno potrebbe spiegare perché alcuni patogeni del suolo, come il batterio Escherichia coli o alcuni funghi, arrivino ad essere inalati e veicolare infezioni. I microbi del terreno sono stati osservati più volte nell'atmosfera: lo studio dimostrerebbe come essi riescano a sollevarsi da terra.

18 giugno 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us