Scienze

Che cos'è l'odore della pioggia... che sta arrivando?

A veicolare il caratteristico "odore della pioggia", che annuncia un rovescio in arrivo, sarebbero particele di acqua e aria che si sollevano dal suolo insieme a batteri.

Il petricor, l'odore della pioggia, quello terroso e pungente che avvolge l'aria poco prima di un acquazzone, è creato dai batteri presenti nel suolo che si sollevano in aria insieme ai loro prodotti quando piove. Questo meccanismo è noto dagli anni '60, ma come facessero i microbi a sollevarsi da terra rimaneva un mistero. Lo ha svelato una ricerca di qualche anno fa effettuata dagli ingegneri del MIT (Massachusetts Institute of Technology) e pubblicata su Nature Communications.

Finalmente visibili. In quella occasione furono realizzati anche alcuni video: fu proprio studiando l'impatto delle gocce di pioggia su superfici porose con telecamere ad alta velocità che gli autori Young Soo Joung e Cullen Buie sono riusciti a immortalare le minuscole particelle di aria e acqua (gli aerosol) sollevarsi dal suolo poco dopo la caduta. Queste goccioline potrebbero spiegare l'odore caratteristico di terra bagnata associato alla pioggia, ma anche la diffusione nell'aria di microbi caratteristici del suolo.

Al rallentatore. I ricercatori hanno studiato l'impatto delle gocce su 16 diversi terreni naturali e 12 superfici industriali. Dopo l'impatto (nel video qui sotto, dal minuto 0:33), la goccia si appiattisce e incamera bollicine d'aria; quando la goccia inizia a ritirarsi, queste bollicine vengono liberate e affidate alle correnti, giungendo attraverso di esse fino al naso e al bulbo olfattivo, che codifica il loro odore.

Non solo profumi. In pochi microsecondi si formano centinaia di gocce di aerosol. La produzione di "bolle" è massima quando la pioggia è lieve: i forti temporali colpiscono troppa superficie e troppo in fretta per generare l'effetto. Lo stesso fenomeno potrebbe spiegare perché alcuni patogeni del suolo, come il batterio Escherichia coli o alcuni funghi, arrivino ad essere inalati e veicolare infezioni. I microbi del terreno sono stati osservati più volte nell'atmosfera: lo studio dimostrerebbe come essi riescano a sollevarsi da terra.

18 giugno 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us