Scienze

Le cicche di sigaretta diventano acciaio

Nuova vita per i filtri di sigaretta.

Ogni anno milioni di cicche di sigarette inquinano il nostro ambiente: vanno a finire per terra, in acqua o, nella migliore delle ipotesi, in discarica. E un solo filtro di sigaretta è in grado di inquinare fino ad un litro di acqua: alla fine del ciclo finisce inesorabilmente nel mare o nei fiumi.

“La corrosione dell'acciaio "sigarettato" si riduce del 90%”

Rimangono in giro - Le sigarette commericali vengono prodotte con procedimenti industriali e non contengono solo tabacco: all'interno si trovano vari elementi chimici, come benzene, metalli pesanti, catrame e pure ammoniaca. E sebbene i produttori siano tenuti ad indicare sui pacchetti la grande tossicità del prodotto e sebbene vi siano consigli pratici per non inquinare l'ambiente (almeno sui pacchetti del nostro Monopolio Statale), non esistono oggi efficaci sistemi di riciclo delle cicche che infestano i marciapiedi e i posaceneri del pianeta.

Chimica per l'acciaio - Ora un gruppo di ricercatori Cinesi dell'Università di Xi'an Jiaotong ha forse trovato la pietra filosofale per trasmormare questi nocivi inquinanti in materiale utile: gli scienziati orientali hanno inventato un procedimento chimico per incrementare, a suon di filtri, la resistenza alla corrosione dell'acciaio utilizzato per condutture petrolifere e gasdotti. I ricercatori hanno scoperto che inserendo in una soluzione tra il 10 e il 15% di acido idrocloridico il cocktail derivato dai filtri di sigaretta usati, si riduce la corrosione dell'acciaio tra il 90 e il 94%.

13 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us