Scienze

Le cellule della retina crescono più velocemente dei capelli

Una tecnica al laser permette di misurare in tempo reale la crescita dei coni, le cellule che ci permettono di vedere i colori.

Se abbiamo una visione a colori (non metaforicamente parlando) del mondo è grazie ai coni, fotorecettori concentrati nella zona centrale della retina (la fovea) e specializzati nella visione distinta. La sezione più sensibile alla luce di ciascuna di queste cellule, chiamata segmento esterno, è costituita da una serie di dischi membranosi dello spessore di circa 30 nanometri l'uno. Mano a mano che crescono, le vecchie membrane vengono sostituite da dischi nuovi: uno squilibrio in questo normale processo può essere all'origine di disturbi che portano alla cecità.
Capire come e in quanto tempo avvenga la crescita e la sostituzione dei dischi membranosi sarebbe importante per raccogliere informazioni utili alla prevenzione di cecità totali o parziali. Ma i metodi di misurazione finora utilizzati si sono sempre rivelati imprecisi.

Coni e bastoncelli al microscopio (guarda)

Per monitorare la crescita dei fotorecettori i ricercatori dell'Indiana University di Bloomington (USA) hanno utilizzato una tecnica non invasiva usata in diagnostica per fotografare la retina: la Tomografia Ottica a Radiazione Coerente (OCT). Una sorta di "TAC" senza l'utilizzo di radiazioni, ma basata sull'utilizzo di un raggio laser diviso a metà: una parte proiettata nell'occhio di un volontario sano, l'altra utilizzata come riferimento. Quando i due fasci si ricombinano, il pattern della loro interferenza permette di individuare la posizione di ciascun disco membranoso all'interno di ogni cellula cono.

Dopo una serie di misurazioni durate diverse ore, i ricercatori hanno dedotto che i coni crescono di circa 150 nanometri all'ora, circa 30 volte più velocemente rispetto alla crescita dei nostri capelli. La scoperta potrebbe fornire preziose informazioni per la prevenzione di alcuni tipi di cecità.

Multipli, composti, falsi... gioca a riconoscere una carrellata di occhi animali

26 gennaio 2012 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us