Scienze

La vita sulla Terra era inevitabile?

Le condizioni geologiche della giovane Terra hanno dato avvio alla vita. Con un processo chimico che era inevitabile come il lampo durante un temporale. Secondo la nuova ipotesi di due scienziati...

La vita sulla Terra era inevitabile?
Le condizioni geologiche della giovane Terra hanno dato avvio alla vita, con un processo chimico che era inevitabile come il lampo durante un temporale. Secondo la nuova ipotesi di due scienziati statunitensi.

Cosa hanno in comune questi fulmini con l'apparizione
della vita sulla Terra? Che entrambi sono fenomeni
inevitabili.

La vita sulla Terra è come un fiocco di neve d’inverno, quando l’aria è umida e fredda. O come un lampo prodotto dall’elettricità, di cui sono cariche le nubi durante i temporali. Non sono parole di un poeta ma di due scienziati statunitensi, che hanno ipotizzato che la vita sul nostro pianeta, proprio come la neve e i fulmini, fosse inevitabile.
Scaturita da alcune condizioni geologiche, che hanno dato avvio a un particolare processo chimico, sviluppatosi quando il nostro pianeta era ancora molto giovane.

Processi indispensabili
L’ipotesi del biologo Harold Morowitz della George Mason University in Virginia, e del fisico Eric Smith del Santa Fe Institute, del New Messico, è che le molecole di idrogeno, abbondanti allora nell’atmosfera –adesso quasi del tutto assenti – reagendo con l’anidride carbonica, diffusa delle continue eruttazioni vulcaniche, abbiano potuto produrre molecole organiche, che possono essere considerate i precursori dei primitivi sistemi di vita.
Il processo chimico, descritto dai due ricercatori, sarebbe simile al metabolismo, anche se è avvenuto in maniera inversa. Il nostro metabolismo grazie a una serie di reazioni biochimiche trasforma i componenti organici del cibo, in anidride carbonica. Mentre nella giovane Terra proprio dall’anidride carbonica, sarebbero scaturire le prime forme di vita. Poi il processo biochimico dall’ambiente si è trasferito all’interno delle cellule stesse per creare un flusso energetico più efficiente.

Un'ipotesi esportabile
Pur non avendo ancora alcun fondamento scientifico, il modello incuriosisce diversi scienziati per le possibilità che apre nei confronti di eventuali forme di vita su altri pianeti.
Secondo questa ipotesi, infatti, il sistema chimico potrebbe verificarsi su qualsiasi pianeta, purché riscaldato dal sole e vi si trovi un ambiente umido. Le prime molecole di idrogeno sarebbero state formate proprio dalla reazione tra acqua di mare e il ferro disciolto che si trovava abbondante sulla Terra "primitiva".
E, nonostante le grandi estinzioni di esseri viventi che si sono verificate nel passaggio tra le diverse ere geologiche, per Morowitz e Smith, la vita in se stessa non potrà mai scomparire. Proprio perché è un meccanismo indispensabile, data la composizione chimica del nostro pianeta, nel momento in cui si creino le giuste condizioni.

(Notizia aggiornata al 15 novembre 2006)

15 novembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us