La sabbia che danza a suon di musica

Un classico esperimento di acustica che vi farà restare di stucco: i granelli si spostano su una lastra disegnando motivi geometrici effimeri.

Spargete una manciata di sabbia su un piatto metallico, collegatelo a un altoparlante, accendete la musica "a palla" e state a guardare: al variare delle frequenze, i granelli prenderanno a spostarsi sulla lastra disegnando disegni inaspettati.

 

L'effetto delle vibrazioni. L'esperimento - conosciuto come studio delle lastre di Chladni, dal nome del fisico e musicista tedesco che l'ha ideato - è un classico della fisica ed è importante per dimostrare come si comporta una superficie meccanica in risposta a sollecitazioni di tipo acustico.

 

Danza e disegni. Quando si fa risuonare una specifica nota attraverso lo speaker, la sua frequenza fa vibrare il piatto in una maniera peculiare, creando zone opposte di maggiore vibrazione da cui la sabbia si allontana (ventri) e zone di vibrazione nulla chiamate linee nodali. La sabbia si raggruppa lungo queste ultime, creando motivi geometrici di rara bellezza. Al variare delle frequenze, cambiano anche le figure.

 

La versione più lunga. Naturalmente, la musica che sentite nel primo video, caricato dallo Youtuber brusspup, è una colonna sonora aggiunta in seguito. L'esperimento originale prevede di cambiare frequenze in modo più lento e regolare: vi riproponiamo il video originale qua sotto. Con una raccomandazione: abbiate l'accortezza di abbassare l'audio al minimo: l'effetto dello speaker si sente, eccome.

 

Ti potrebbero interessare anche:

 

14 gennaio 2015 | Elisabetta Intini