Scienze

La razza robotica mossa da cellule del cuore

Un piccolo robot acquatico con uno scheletro in oro pulsa in risposta a stimoli luminosi: è considerato un passo importante verso cuori ingegnerizzati in laboratorio.

Sembra una razza in miniatura, grande come una moneta. In realtà è un concentrato di tecnologia e tessuti biologici che secondo alcuni potrebbe servire, un giorno, a creare pompe cardiache per sostituire tessuti difettosi.

Optogenetica. Il piccolo robot acquatico è stato creato da Kevin Kit Parker, professore di bioingegneria all'università di Harvard. Ha un corpo in silicone che racchiude uno scheletro in oro, ed è rivestito da 200 mila cellule cardiache di ratto, geneticamente modificate per rispondere alla luce blu.

Ogni stimolo luminoso diretto di fronte alle pinne stimola una contrazione muscolare che si propaga, come avviene per le razze vere e proprie, al resto del corpo, con un movimento ondulatorio che spinge il robot in avanti. Lo scheletro in oro accumula energia in modo che le cellule, a stimolo concluso, possano contrarsi di nuovo.

Il robot razza (a sinistra) a confronto con una razza vera. L'idea di imitare una razza è venuta a Parker dopo aver portato la figlia in gita ad un acquario. © Karaghen Hudson/Science

Come si controlla. Modulando direzione e intensita della luce, il robot cambia direzione. In una dimostrazione all'università di Harvard, l'animale sintetico lungo 16 millimetri si è mosso in una vasca di acqua calda, sale e glucosio (l'unico ambiente in cui può sopravvivere) alla velocità di 3,2 millimetri al secondo, coprendo una distanza pari a 15 volte quella del proprio corpo.

Prospettive. Non è la prima "bestia sintetica" prodotta da Parker, che annovera tra le sue creature anche una medusa in silicone, tappezzzata di cellule cardiache. Potrebbe trattarsi di un puro "esercizio di stile" oppure, come sostiene il bioingegnere, di un passo importante verso l'ingegnerizzazione di pompe cardiache perfettamente autonome in laboratorio.

Qui sotto, un video del sito di Science che illustra il funzionamento del robot: la creatura ha conquistato la copertina della rivista.

9 luglio 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us